Pd Barga: “Bolla Covid al San Francesco stravolgimento inaccettabile”

La direzione del partito al sindaco: "Chieda una soluzione alternativa in sede di conferenza dei sindaci"

Posti Covid all’ospedale di Barga, interviene anche il Pd locale, guidato dall’ex sindaco, Marco Bonini.

“In un momento così difficile – si legge in una nota della direzione – che mette a dura prova il nostro sistema sanitario, consapevoli che non esistono pazienti di serie A e pazienti di serie B, la direzione del Partito Democratico di Barga, vista la proposta di riorganizzazione dell’azienda sanitaria, che prevede l’utilizzo della totalità dei posti letto del reparto di medicina dell’ospedale San Francesco, tra bolla Covid e posti letto di cure intermedie, ritiene questo uno stravolgimento inaccettabile, soprattutto per quanto riguarda la trasformazione della natura dei posti letto, da ospedalieri a territoriali, facendo venire meno un reparto di assoluta importanza per il nostro territorio, con i 40 posti letto occupati praticamente in tutto il periodo dell’anno. Ad un fatto straordinario si devono dare risposte con misure straordinarie”.

“A tal proposito – prosegue la direzione – ritiene ottima la proposta seguita dall’assessore regionale Stefano Baccelli di riattivare il blocco centrale del vecchio ospedale Campo di Marte per posti letto Covid, e lo sforzo del governo, della Regione e dell’azienda sanitaria deve essere quello di trovare anche nuove risorse umane per dare risposte urgenti a questa problematica. A tal proposito ci sentiamo di esprimere vicinanza al personale sanitario, che in questo momento è stanco e sopraffatto dall’emergenza, sia negli ospedali Covid, San Luca, Versilia, Noa sia negli ospedali periferici, come il nostro e ribadiamo l’auspicio che si intervenga immediatamente a sostegno degli operatori. Altro pensiero va ai malati Covid, a cui deve essere garantito tutto il percorso, dalla efficienza nei tamponi esecuzione/risultato, dal tracciamento, dal ricovero ospedaliero in ogni fase della malattia fino alla guarigione ed alla domiciliazione”:

“Il Partito Democratico – conclude la nota – invita il sindaco di Barga e gli altri sindaci, a chiedere, nella prossima conferenza aziendale, al direttore generale, di trovare una soluzione alternativa a quella presentata, non depotenziando il reparto di medicina di Barga, ma, sostenendo l’azione dell’assessore Regionale Baccelli, individuare, anche presso gli ospedali territoriali, oltre che al Campo di Marte, eventuali spazi, oggi non utilizzati, che potrebbero rendersi indispensabili, qualora la situazione Covid dovesse richiedere ulteriore necessità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.