Commercio e turismo, un fondo da 50mila euro dal Comune di Barga

Sostegno alle attività più colpite dalle chiusure. Gli assessori Salotti e Romagnoli: "Al lavoro per reperire risorse da destinare al territorio"

50mila euro per commercio e turismo dal Comune di Barga. Questo quanto prevede il bando approvato dall’amministrazione comunale.

“In un momento storico come questo, in cui stiamo vivendo una crisi sanitaria, sociale ed economica senza precedenti – si legge in una nota dell’amministrazione che in queste settimane ha lavorato per reperire, all’interno del proprio bilancio di previsione, risorse da destinare a sostegno di questi settori economici – il commercio ed il turismo sono, forse, i settori più colpiti dall’emergenza sanitaria Covid-19”.

Verrà pertanto istituito, con apposita variazione di bilancio, un fondo pari a 50mila da destinare alle attività commerciali a mezzo di bando pubblico, che sarà predisposto dagli uffici nei prossimi giorni e pubblicato sul sito del Comune con tutte le modalità attuative e la domanda per l’accesso al contributo. Il contributo minimo riconosciuto sarà di 250 euro a fondo perduto e nei limiti della disponibilità dello specifico capitolo di bilancio. Tale stanziamento potrà essere ulteriormente incrementato con le eventuali risorse che si dovessero rendere disponibili a seguito di eventuali economie di spesa, oltre che con eventuali risorse reperibili negli altri capitoli di bilancio dell’ente.

“In un momento come questo in cui anche i Comuni sono sottoposti, nell’evolversi della normativa governativa, a difficoltà finanziarie ed incertezze sul futuro – commentano il vicesindaco con delega al bilancio Vittorio Salotti e l’assessore con delega al commercio Francesca Romagnoli – queste misure rappresentano la volontà della nostra amministrazione comunale di cercare di aiutare una categoria, quella delle attività commerciali, particolarmente danneggiata dall’emergenza che stiamo vivendo. Le difficoltà, tuttavia, non si esauriranno nel breve periodo e la nostra amministrazione continuerà a lavorare per reperire risorse da destinare al nostro territorio e a tutti i cittadini che ne abbiano bisogno”.

“Questo importante intervento – sottolinea il vicesindaco Vittorio Salotti – fa seguito ad altri interventi messi in atto nell’anno in corso dall’amministrazione vomunale di Barga, ovvero l’ancora più corposo stanziamento di circa 100mila euro che ci ha consentito l’abbattimento del 20 per cento sul totale della Tari 2020, direttamente con l’avviso di pagamento senza obbligo di alcuna specifica richiesta, per tutte le attività economiche colpite dal Covid-19 che hanno dovuto chiudere per un periodo la propria attività. L’abbattimento ha riguardato anche quelle attività che, seppur non obbligate dai vari decreti legge, hanno deciso la chiusura per oggettiva difficoltà a rispettare le regole del momento. Senza dimenticarci di quanto fatto sul capitolo Tosap per la quale la nostra amministrazione ha ampliato a tutto il 2020 l’esonero già parzialmente previsto dal governo in favore di bar, ristoranti, discoteche e altri pubblici esercizi, oltre alle nuove concessioni per l’occupazione di suolo pubblico gratuite ovvero l’ampliamento gratuito delle superfici già concesse”.

“Durante questo anno drammatico – conclude il vicesindaco Salotti – non ci siamo dimenticati delle famiglie in difficolta. Sono infatti state confermate le agevolazioni ed incrementati i limiti di reddito con i quali è stato possibile ricevere riduzioni o esenzioni sulla Tari 2020 e sui contributi delle famiglie per la mensa ed il trasporto scolastico; tutto questo con un importo previsto a carico del bilancio dell’ente che va ben oltre i 100mila euro. A questo vanno sommate, oltre alle consuete risorse previste nei capitoli del sociale, le misure urgenti di solidarietà alimentare destinate dal governo ai Comuni per sostenere, con l’erogazione di buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari, le famiglie più bisognose ed in generale  quelle  che si sono trovate in difficoltà dopo l’applicazione delle misure di contenimento al contagio epidemiologico; per quanto riguarda il Comune di Barga, nell’anno 2020, si parla di circa 110mila euro che auspichiamo abbiamo portato un po’ di sollievo ai nostri concittadini maggiormente bisognosi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.