Garfagnana, dopo giorni d’emergenza torna a nevicare. Fiocchi bianchi anche sulle Pizzorne foto

Riaperti i passi. Il soccorso alpino ha donato all'hotel Casone una radio portatile per affrontare i disagi

Dopo giorni di emergenza e disagi – che  in alcuni casi continuano anche in queste ore – questa mattina (5 gennaio) la neve è tornata a cadere in Garfagnana, sopra i 600 metri. Fiocchi bianchi sono caduti anche sulle Pizzorne.

neve al casone

Al momento non sono segnalati particolari disagi, ma protezione civile, soccorso alpino e vigili del fuoco sono pronti ad intervenire.

La neve è caduta anche per tutta la mattinata: la quota, inizialmente fino a 700 metri, si è progressivamente abbassata fino a raggiungere i 300 metri e, parallelamente, si è verificata anche un’intensificazione delle nevicate.

Anche grazie al supporto dei mezzi della città metropolitana di Firenze e della Provincia di Arezzo, inviati dalla Regione Toscana, già dalla mattinata è stato possibile riaprire il Passo delle Radici (Sp72) e il Passo di Montalbano (Sp71 San Pellegrino).

Senza interruzione il lavoro dei mezzi spalaneve e spargisale in funzione per rendere le strade sempre percorribili: anche in questo caso, oltre ai mezzi della Provincia, del Centro intercomunale Garfagnana e del volontariato provinciale, sono all’opera anche i mezzi della Colonna mobile Regione Toscana, impegnati sulle strade comunali.

Intanto, in considerazione dell’attuale situazione, che vede la mancanza di corrente elettrica e della copertura telefonica sia fissa che mobile, la stazione del soccorso Alpino Lucca ha consegnato all’Hotel il Casone, punto di riferimento della zona, una radio portatile da utilizzare sia per questa emergenza che per il futuro, per supportare gli interventi di soccorso in montagna.

La struttura ricettiva sita al Casone di Profecchia nel comune di Castiglione di Garfagnana riveste una posizione strategica e negli anni è stata insignita dell’onorificenza di socio onorario del Soccorso Alpino e Speleologico Toscano e quindi autorizzata ad utilizzare la radio portatile sulle frequenze attribuite al Cnsas-Sast.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.