Quantcast

Ospedale di Barga, la sindaca Campani: “Situazione sotto controllo e costantemente monitorata”

La prima cittadina: "Reparto medicina di nuovo aperto ai ricoveri esterni con il supporto dei posti in riabilitazione"

Polemiche sull’ospedale di Barga, interviene la sindaca Caterina Campani.

“In merito alla situazione che si è verificata alla medicina dell’ospedale San Francesco di Barga, l’azienda sanitaria ha già dato in due precedenti comunicazioni le precisazioni tecniche rispetto alle procedure attivate – dice – Come già spiegato dall’azienda in un contesto di pandemia nessun luogo può essere definito con certezza Covid free perché la patologia può essere in incubazione al momento del ricovero, così come potrebbe essere accaduto, le verifiche sono in corso”.

“I primi di aprile il sindaco ha comunicato al termine della seduta del consiglio comunale che si erano verificate alcune positività nel reparto di medicina – ricorda il sindaco – e che l’azienda sanitaria aveva provveduto a trasferire immediatamente i pazienti in strutture Covid. In un quotidiano contatto con i responsabili dell’azienda sanitaria siamo stati informati della presenza di ulteriori pazienti positivi, anche loro immediatamente trasferiti e di alcuni operatori. L’azienda ha attivato tutte le procedure interne per il monitoraggio di tutti i pazienti  presenti in reparto e di tutti gli operatori coinvolti. Ad oggi rimangono nel reparto di medicina alcuni pazienti in bolla ancora sotto monitoraggio che erano presenti al momento della comparsa delle prime positività, ad oggi negativi”.

“Dal 6 aprile il reparto è stato di nuovo aperto ai ricoveri esterni – spiega ancora il sindaco – e la riabilitazione per il momento supporta la medicina con alcuni posti letto. Se a Progetto Comune i numeri non tornano è semplicemente perché i pazienti positivi riscontrati per la maggior parte non sono residenti nel Comune di Barga ma altrove”.

“Riguardo alle vaccinazioni – conclude – ricordiamo che in Valle del Serchio, l’azienda sanitaria ha predisposto due punti vaccinali, di cui uno sul nostro territorio al Ceser di Fornaci di Barga oltre al lavoro dei medici di medicina generale per gli over 80. Sarà l’azienda sanitaria in base alle disponibilità nell’arrivo dei vaccini a stabilire quanti punti vaccinali istituire e dove. Ovviamente la presenza del Covid in ospedale ci ha inizialmente fatto preoccupare ma abbiamo sempre avuto rassicurazioni dall’azienda in relazione alla gestione ed al controllo della situazione e ci teniamo a ringraziare proprio tutti gli operatori del nostro ospedale, che nonostante la pressione quotidiana nella gestione della pandemia sono sempre in prima linea”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.