Quantcast

Nevicate record in Garfagnana, attivo dal 17 marzo il tavolo regionale

Gli assessori regionali hanno risposto in aula all'interrogazione del vicecapogruppo Fdi Vittorio Fantozzi

Le misure di sostegno e i ristori ai comuni e alle attività danneggiate dalle intense nevicate che hanno colpito la Garfagnana tra la fine di dicembre e la prima parte di gennaio sono state oggetto di un’interrogazione del gruppo Fratelli d’Italia, a firma del consigliere Vittorio Fantozzi.

Tanti  i quesiti posti nell’interrogazione, alla quale ha risposto in aula l’assessore Monia Monni, anche a nome dei colleghi Stefania Saccardi e Leonardo Marras, per quanto di loro competenza e in riferimento anche alle altre aree colpite dagli eventi metereologici di quei giorni (montagna pistoiese, altri territori nelle province di Massa e Carrara): quali impegni sono stati attuati e quali sono in progetto. In che modo si è attivata la Regione “affinché le misure di sostegno a i Comuni coinvolti e alle popolazioni siano assegnate ed erogate nel più breve tempo possibile”. Se è stato istituito un tavolo tecnico regionale “composto da Regione, Anci Toscana e Upi Toscana e dalle aziende di servizi pubblici interessate “e in caso di risposta affermativa a quali risultati ha prodotto”. In che modo si è intervenuti “per valutare e garantire adeguati ristori a quelle attività commerciali che hanno riportato ingenti perdite economiche”.

Nell’articolata risposta, Monni ha ripercorso le tappe degli interventi e gli atti della Regione e del governo, dalla nomina del commissario delegato alla dichiarazione di stato di emergenza nazionale. Si sono attivate immediatamente le procedure per la copertura dei danni di natura pubblica, che saranno risarciti con 2,2 milioni di euro “a totale copertura: la liquidazione dovrebbe avvenire nei prossimi giorni”, ha dichiarato l’assessore. Sono in attivazione le procedure relative alla stima dei danni subiti da privati. Il tavolo regionale, “impegno che avevo assunto personalmente”, ha proseguito Monni, si è riunito per la prima volta il 17 marzo, nel quale è stato definito il programma dei lavori”.

Il consigliere Fantozzi ha ringraziato in aula l’assessore “per la risposta puntuale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.