Quantcast

Simonini: “Risposte certe sul futuro degli ospedali della Valle”

Il coordinatore di Cambiamo!: "La politica è al bivio e serve serietà"

“Uno strano modo quello di parlare della sanità”, lo dichiara Simone Simonini coordinatore provinciale di Cambiamo!.

“Ne vediamo di belle e da tutti i rappresentanti – afferma -, soprattutto da chi da sempre in maggioranza e al governo della Regione, si indigna, si stupisce e lancia appelli su un nuovo modello di sanità, più efficiente e a misura del cittadino. Insomma in Regione Toscana ognuno va per conto proprio, con la speranza che le promesse lanciate tanto il cittadino comunque, presto se le dimenticherà. I tagli sulla sanità certo non stupiscono più, tutti ne sono a conoscenza, come della carenza del personale, e l’impoverimento dei servizi offerti nelle zone più marginali e disagiate”.

“Siamo di nuovo ad un bivio importante, cosa sarà dei presidi ospedalieri della Valle del Serchio? La politica, quella vera, quella fatta per professione e ben retribuita nei palazzi che contano, dovrebbe dare risposte certe lasciando gli appelli e le giornalate ad altri. Non è possibile che non si riesca ad andare oltre agli annunci, che poi per chi è avvezzo a conservare, a leggere e ricordare sono periodicamente sempre i soliti. Ci vogliono i fatti, quelli veri, che sappiano intercettare e anticipare cosa sarà il futuro. Basta con i milioni a pioggia buttati un po’ qua e un po’ la per tirare fumo negli occhi alla gente. Forse all’epoca scelte meno campanilistiche avrebbero potuto evitare il decadimento della sanità in Valle del Serchio. Occorre -ha concluso Simonini- metterci mano seriamenete, prima che non rimanga più niente, perché il nulla avanza velocemente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.