Quantcast

Ok al protocollo Provincia – Comune: nascerà una rotatoria fra via Azzi e via Fabrizi

Firmato l'accordo: appalto entro settembre, fine lavori a fine ottobre 2022

È stato approvato dalla Provincia il protocollo d’intesa con il Comune di Castelnuovo Garfagnana per la realizzazione degli interventi di messa in sicurezza della viabilità lungo la provinciale 13 di Valdarni all’altezza della scuola di via Fabrizi.

Il presidente della Provincia Luca Menesini, infatti, ha firmato in questi giorni il decreto che formalizza l’accordo con l’amministrazione di Castelnuovo Garfagnana che sarà l’ente attuatore dei lavori resi possibili grazie ad una compartecipazione finanziaria della Regione Toscana, della Provincia e del Comune.

Il progetto di miglioramento viario ha un quadro economico che ammonta a 195mila euro e prevede la realizzazione di una nuova rotonda all’incrocio tra via Azzi e via Nicola Fabrizi con l‘incremento dei livello di sicurezza anche per i pedoni grazie alla definizione di un collegamento pedonale tra l‘area parcheggio e gli istituti scolastici prospicenti. L’intervento riguarderà anche l’installazione di barriere stradali che delimiteranno l’area verde nel piazzale di fronte ai due edifici e la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione pubblica.

Soddisfazione per l’avanzamento dell’iter amministrativo di questo intervento è stata espressa congiuntamente dal consigliere provinciale con delega alla viabilità della Garfagnana Andrea Carrari e dal sindaco di Castelnuovo Andrea Tagliasacchi.

Il protocollo d’intesa approvato dalla Provincia formalizza sia la compartecipazione finanziaria, sia i ruoli di Provincia e Comune di Castelnuovo in merito alla realizzazione delle opere pubbliche previste.

Nel documento si fissa in 49mila euro la quota di contributo dell’amministrazione provinciale, mentre il Comune di Castelnuovo Garfagnana si impegna ad eseguire la progettazione delle opere, secondo le tempistiche richieste dal bando regionale attraverso il quale è stato ottenuto il finanziamento regionale. Sempre il Comune dovrà provvedere all’eventuale acquisizione di aree occorrenti ai lavori mediante espropri in conformità alle previsioni urbanistiche, mentre a partire dalla fine dei lavori, i seguenti tratti di strada regionali e provinciali ricadenti nel centro abitato, diventeranno di pertinenza comunale: tratto della provinciale 13 compreso tra l’Iti Simoni (rotatoria inclusa) e il civico 13 di via Garibaldi, più precisamente l’intera via Azzi; tratto della provinciale 13, meglio denominata via Fabrizi, compreso tra l’intersezione con via Montealtissimo e il numero civico 3a di via Roma sulla regionale 445; tratto della provinciale 16 di San Romano dall’innesto con la provinciale 72 fino all’attraversamento pedonale.

L’iter e la calendarizzazione dei lavori prevedono, al momento, l’aggiudicazione dell’appalto delle opere entro il 10 settembre, la consegna del cantiere entro la fine di ottobre e il termine dei lavori a fine ottobre 2022.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.