Quantcast

Terme di Bagni di Lucca, Confcommercio: “A rischio l’intero settore del turismo in Valle del Serchio”

L'associazione di categoria interviene sul futuro della struttura: "Serve trovare una soluzione in fretta"

“Tutti i soggetti coinvolti devono trovare una soluzione per il futuro delle terme”. È questo l’auspicio di Confcommercio, preoccupata per l’evolversi della situazione della storica attività di Bagni di Lucca dopo che il bando per l’affidamento per la gestione della struttura è andato deserto.

“Il nostro auspicio – si legge nella nota – è che tutti gli enti coinvolti riescano a trovare una soluzione in tempi rapidi, che consenta di salvaguardare i posti di lavoro e la sopravvivenza stessa di una attività storica non solo di Bagni di Lucca, ma della Valle del Serchio e dell’intera provincia di Lucca, capace nel tempo di farsi conoscere in tutto il mondo. La chiusura delle terme rappresenterebbe una notizia drammatica non solo per chi lavora, ma per tutte le attività della zona che sono collegate al settore del turismo. Il cosiddetto indotto, insomma, che si vedrebbe privato di un notevole flusso di visitatori attratti in Valle proprio dal fascino e dal prestigio delle terme di Bagni di Lucca. Per questa ragione chiediamo con forza che tutti i soggetti coinvolti facciano il possibile per creare presupposti tali da invitare qualche gruppo imprenditoriale a investire in questa realtà dalle potenzialità straordinarie”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.