Quantcast

Centenario della morte di Alfredo Caselli, a Barga si presenta il libro di Moscardini e Angelini

Appuntamento per sabato (11 settembre), alle 16, alla Fondazione Ricci

Nel 2021 ricorre il centenario della morte di Alfredo Caselli, mecenate della cultura lucchese. La Fondazione Banca del Monte di Lucca organizza una serie di eventi per celebrare questo personaggio di spicco della città in rapporto alla sua storia culturale e alle vicende biografiche e artistiche, legate in particolare a Giovanni Pascoli e Giacomo Puccini.

Sabato (11 settembre), alle 16, alla Fondazione Ricci di Barga si presenta a ingresso libero il volume di Sara Moscardini e Pietro Paolo Angelini, Caro alle muse e caro al mio cuore. Alfredo Caselli nel centenario della morte, a cura di Maria Elisa Caproni, bibliotecaria di Barga. Il volume è edito dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca e dalla Fondazione Giovanni Pascoli. Il libro sarà presentato anche giovedì 28 ottobre alla biblioteca statale di Lucca.

Le iniziative per le celebrazioni del centenario sono sostenute da Fondazione Banca del Monte di Lucca in collaborazione con fondazione Giovanni Pascoli – Barga, Comune di Castiglione di Garfagnana, fondazione Ricci – Barga, Biblioteca Statale di Lucca e con il patrocinio di Provincia di Lucca, Comune di Lucca, Comune di Barga, Comune di Castelnuovo di Garfagnana, Unione Comuni della Garfagnana, Comune di Frassinoro, Comune di Villa Minozzo, Ufficio scolastico territoriale di Lucca e Massa Carrara, Miur, fondazione Paolo Cresci, Pro Loco di Castiglione di Castiglione di Garfagnana, Pro Loco di Castelnuovo di Garfagnana, associazione Amici del Liceo e dell’Isi Garfagnana, istituto storico lucchese – sezione di Barga, associazione culturale Amici del Machiavelli, accademia del Frignano Lo Scoltenna; la pubblicazione del libro vede il contributo anche della Fondazione Giovanni Pascoli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.