Quantcast

Quattro nuove aule all’Itis Ferrari di Borgo: ok al progetto definitivo

Via libera alla sopraelevazione e all’ampliamento del fabbricato

E’ stato approvato il progetto definitivo per dell’Itis Ferrari di Borgo a Mozzano, che porterà alla realizzazione di 4 nuove aule, grazie alla sopraelevazione del fabbricato dei laboratori didattici.

“Quello appena approvato – commenta il presidente della Provincia, Luca Menesini – è un progetto che avrà un costo di circa 600mila euro e permette di ampliare questo edificio, rendendolo più rispondente alle esigenze dell’istituto scolastico che ospita. Prosegue, quindi, l’impegno della Provincia per rendere le scuole di sua pertinenza sempre più accoglienti per chi ci studia e per chi ci lavora, ma, al tempo stesso, con un occhio di riguardo per tutti gli aspetti legati alla sicurezza, che viene sempre messa in primo piano ogni volta che interveniamo su un edificio di questo tipo. Nel caso del ‘Ferrari’, gli studenti avranno a disposizione dei nuovi spazi per la didattica, all’avanguardia e accoglienti: un risultato importante, ottenuto lavorando fianco a fianco dell’amministrazione comunale di Borgo a Mozzano e del sindaco e consigliere provinciale Patrizio Andreuccetti, che ringrazio per la sempre fattiva collaborazione”.

L’intervento, infatti, riguarda la sopraelevazione e l’ampliamento del fabbricato: dopo la rimozione della scala esterna e la demolizione della vecchia cabina elettrica oramai in disuso, gli spazi così liberati saranno utilizzati per realizzare l’ampliamento del primo piano proprio per mezzo della sopraelevazione dell’edificio ‘Laboratori’, mentre, al piano terra, si otterrà uno spazio coperto.

Iti ferraris

Grazie a queste opere si realizzeranno quattro nuove aule, alle quali si accederà sia direttamente dal primo piano dell’edificio principale, sia dalla nuova scala di collegamento fra il primo piano e il piano terra.

Le opere di manutenzione esterna andranno a completare l’intervento: in particolare sarà realizzata una nuova pavimentazione esterna, sarà modificata la recinzione e sarà creato un deposito per i materiali impiegati nei laboratori e, naturalmente, vi saranno le opere di tinteggiature e le modifiche agli impianti attualmente esistenti nei laboratori.

Da un punto di vista strettamente strutturale, saranno effettuati lavori per la sopraelevazione del blocco in muratura che già esiste, sarà realizzato l’ampliamento che sarà in aderenza al blocco in questione e una scala per la via di uscita dal primo piano.

Il progetto avrà un costo complessivo di 580mila euro e, con l’approvazione dell’esecutivo, si apre la fase più operativa: dopo gli adempimenti di legge, infatti, si potranno effettuare le procedure di gara per l’appalto dei lavori e, quindi, avere tempi certi per la realizzazione dei lavori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.