Quantcast

Giornata della Memoria, a Borgo a Mozzano eventi e aperture straordinarie

Protagonisti saranno i ragazzi delle scuole del territorio

Esercitare la memoria per non ripetere gli errori del passato. Questo il senso delle celebrazioni che l’amministrazione comunale di Borgo a Mozzano ha organizzato in occasione di giovedì (27 gennaio).

Protagonisti saranno i ragazzi delle scuole del territorio che assisteranno, sicuramente increduli ed emozionati, alla proiezione del video 80 anni dopo, la toccante storia di Dante Unti e Davide Massei. Unti e Massei partirono soldati giovanissimi e nel settembre del 1943, all’indomani dell’armistizio, erano a Dubrovnik, in Jugoslavia. Avevano rispettivamente 23 e 21 anni. Anche loro, come gli altri soldati italiani presenti, si rifiutarono di firmare la fedeltà alla Repubblica di Salò e furono rastrellati senza pietà, caricati sulle tradotte e condotti nei campi di concentramento nazisti. Unti finì a Stablack, in Polonia; Massei fu portato a Buchenwald, in Germania. 

Storie che si intrecciano e si ritrovano: i due, lucchesi, infatti, uno di Rughi e l’altro del Piaggione, si sono conosciuti solo molti anni dopo, grazie agli sforzi delle rispettive famiglie. Un incontro che ha portato alla realizzazione del video, diretto da Roberto Carli e ideato da Roberta Massei, figlia di Davide. I due ex-soldati raccontano, mentre scorrono le immagini, ciò che accadde: il terrore, lo sgomento, il desiderio di casa e di giustizia, l’esperienza vissuta, il confronto diretto con la morte, impastato nella quotidianità della guerra, della deportazione, della paura, che ha segnato la vita di molti giovani di quegli anni.

Durante la mattina, inoltre, il sindaco Patrizio Andreuccetti sarà a Socciglia al cippo della Memoria per ricordare le tante, troppe vittime del campo di concentramento tedesco che sorgeva proprio sul territorio di Borgo a Mozzano.

Infine, sempre giovedì 27 gennaio, sarà possibile prenotare le visite guidate gratuite al rinnovato Museo della Memoria (via Roma) e ai bunker della Linea Gotica. Dalle 11 alle 16, infatti, sarà possibile visitare le sale dell’esposizione permanente e scoprire i camminamenti costruiti dall’esercito tedesco. Per informazioni e prenotazioni: 340.4403801.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.