Menu
RSS

Il tradimento on-line non è causa di addebito della separazione

tribunaleL'avvento dei social network ha modificato profondamente la nostra società, aumentando esponenzialmente le occasioni per conoscere nuove persone e mantenere con loro rapporti virtuali, vissuti spesso nella clandestinità. Questa dinamica ha influenzato anche la vita familiare, ed un numero sempre crescente di matrimoni è entrato in crisi, proprio in conseguenza della scoperta da parte di un coniuge della relazione intrecciata on-line dall'altro.

Leggi tutto...

Unioni civili, ecco cosa dice la legge in vigore dal 5 giugno

coppiegayIl prossimo 5 giugno entrerà in vigore nel nostro paese la legge 76 del 20 maggio 2016, che è stata approvata dopo un dibattito politico e sociale lungo oltre vent'anni. Tale legge si divide in due parti: nella prima istituisce le unioni civili tra persone dello stesso sesso e nella seconda regolamenta le convivenze di fatto, anche tra persone di sesso diverso.

Leggi tutto...

Previsto anche il carcere per chi maltratta o abbandona animali

20150211 124521Con l'avvicinarsi della stagione estiva e delle vacanze, cominciano a trovare più spazio nella cronaca quotidiana notizie relative all'abbandono di animali domestici, nonché campagne di sensibilizzazione contro il maltrattamento dei nostri amici cani e gatti. Ciò cui forse non viene dato il giusto risalto è il fatto che tali condotte integrano fattispecie sanzionate dal codice penale, con pene sino a due anni di reclusione.

Leggi tutto...

Ladro entra da impalcatura: ditta e condominio responsabili

impalcaturaLa Corte di Cassazione, con la sentenza n. 26900 del 19 dicembre 2014, ha stabilito che, in caso di furto in appartamento commesso con accesso dalle impalcature installate per la ristrutturazione dell'edificio condominiale, sussiste la responsabilità della ditta appaltatrice, ex art. 2043 cod. civ., per l'omessa ordinaria diligenza nella adozione delle cautele atte ad impedire l'uso anomalo dei ponteggi, nonché la responsabilità del condominio, ex art. 2051 cod. civ., per l'omessa vigilanza e custodia, cui lo stesso è obbligato quale soggetto che ha disposto il mantenimento della struttura.

Leggi tutto...

Legittima la richiesta di rimozione delle foto “affettuose” con l'ex coniuge su Facebook

Il Tribunale di Napoli, con l'ordinanza depositata in Cancelleria in data 31 luglio 2014, ha esaminato la richiesta di rimozione di immagini da un profilo Facebook avanzata da un coniuge in pendenza di un giudizio di separazione ed ha interpretato la normativa del diritto all'immagine ed alla riservatezza, risalente agli anni Quaranta, nell'epoca dei social media.
Nello specifico, il marito, con ricorso depositato in via d'urgenza, aveva richiesto che il tribunale adottasse i provvedimenti necessari per eliminare il pregiudizio causatogli dalla pubblicazione sulla pagina facebook della moglie di alcune fotografie che li ritraevano in "atteggiamenti affettuosi", avvenuta senza il suo consenso. Quest'ultima si costituiva in giudizio, rilevando tra le altre cose che aveva "ristretto la visibilità" di tali foto "solo agli amici"

Leggi tutto...

Offendere qualcuno sui social network è diffamazione anche se non ci sono i nomi

La Corte di Cassazione con la sentenza numero 16172 del 16 aprile scorso ha affermato che il reato di  diffamazione, anche a mezzo internet, è integrato quando il soggetto la cui reputazione è lesa può essere identificato da parte di un numero limitato di persone, indipendentemente dalla specifica indicazione del suo nome e cognome. Nel caso oggetto della sentenza della Corte, un Maresciallo della Guardia di Finanza aveva pubblicato sulla sua bacheca Facebook la seguente frase: "...attualmente defenestrato a causa dell'arrivo di collega sommamente raccomandato e leccaculo...ma me ne fotto...per vendetta appena ho due minuti gli trombo la moglie", offendendo così la reputazione ed il decoro del collega che era stato nominato quale suo sostituto. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

karoq720giugno2019