Menu
RSS

Franchi: "Sulla sanità Tambellini disattende il programma elettorale"

3451Sanità, "tradito" il programma elettorale dell giunta Tambellini. Ad affermarlo è il sindacalista Umberto Franchi, che pur partecipò alla creazione del programma elettorale durante la campagna per l'elezione del sindaco. "Il presupposto politico - ricorda Franchi - stava nel considerare gli interventi sul sociale non un mero costo o partita di bilancio a cui riservare risorse residuali; ma un investimento, mettendo la persona al centro delle politiche, come attore e protagonista di un percorso verso l'autonomia e realizzazione sociale, evitando di ripercorrere le vecchie strade del disagio e povertà di cui sono pieni soprattutto i centri periferici della nostra città. Per fare ciò era necessario invertire la rotta a partire dalla sanità, senza più pensare agli Asl come impresa in concorrenza con la sanità privata ed i cittadini come possibili clienti, ma al contrario le nuove linee del piano socio-sanitario integrato del Comune di Lucca avrebbero dovuto intraprendere un cambio di rotta in una logica di forte integrazione tra politiche sociali, sociosanitarie e sanitarie"."Il programma che andammo a predisporre per la nuova giunta  ricorda ancora - era centrato sulla definizione di idonee politiche ambientali, urbanistiche, culturali, attraverso scelte importanti in tema della sanità, scuola, smaltimento rifiuti, prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro, sicurezza del territorio così come la creazione di spazi di vita comune che consentano lo svolgimento di un'adeguata vita di relazione".

Leggi tutto...

Martinelli (FI): “Tambellini vuole distruggere il centro”

martinelli"Tambellini vuole distruggere il centro storico". E' questo il durissimo commento di Marco Martinelli presidente del gruppo di Forza Italia sulle politiche portate avanti dalla giunta sul centro storico. Su parcheggi, ztl e casermette – attacca Martinelli - l'amministrazione Tambellini, si sta contraddistinguendo per attuare scelte impopolari che sono sinonimo di incapacità nella gestione del territorio e che dimostrano inadeguatezza nell' affrontare le problematiche. Siamo di fronte ad un sindaco che rimane sordo di fronte alle sollecitazioni di spegnere i varchi la sera, per una questione di sicurezza, arrivate addirittura anche dal Prefetto. Sui parcheggi l'amministrazione introduce addirittura tariffe serali per il pagamento del Cittadella e paventa aumenti dei ticket in alcune zone della circonvallazione e della periferia”. “Confusione - continua Martinelli - è stata creata anche con il bando delle casermette, prima confermato dal presidente dell'opera delle mura e poi sospeso dall'amministrazione, che rischia tra l'altro di far migrare fuori dal centro anche le sedi di associazioni che sono da sempre un punto di riferimento sulle mura urbane”. “Tambellini – incalza Martinelli - esca allo scoperto e dica chiaramente se vuole trasformare il centro storico in un "residence per pochi fortunati" perchè le scelte fino ad oggi compiute vanno chiaramente in questa direzione”. Martinelli conclude il suo intervento con delle proposte precise: "Vanno concentrate le forze per creare le condizioni per riportare i servizi dentro le mura, per la realizzazione di un grande parcheggio nell'area della manifattura Tabacchi e per la valorizzazione e promozione del patrimonio artistico culturale che fa della nostra città un gioiello unico al mondo che tutti ci invidiano".

Leggi tutto...

Casa del Boia, al via i lavori per il centro multimediale

casadelboiaSarà un 2015 decisivo per quanto concerne la cultura lucchese: questo, almeno, quanto lasciato intendere dall'amministrazione comunale questa mattina, nel lanciare i progetti per l'anno appena cominciato (Leggi). Tra i moltissimi temi sul tappeto, infatti, lo snodo in questione è senz'altro uno di quelli che stanno maggiormente a cuore al sindaco Alessandro Tambellini (che ha conservato la delega alla cultura) e alla sua giunta, tanto che il primo cittadino stesso rivendica quanto di buono fatto sino ad oggi e prova a rilanciare. Le carte nel mazzo, tutte di seme differente, dovrebbero condurre ad unico risultato: dalla casa del Boia al Teatro del Giglio, passando per il nuovo utilizzo della ex Manifattura Tabacchi, Lucca può e deve diventare polo culturale perenne. "Per quanto riguarda la casa del Boia - spiega Tambellini - abbiamo deciso di mettere mano al portafogli perché questa operazione può essere di giovamento per tutta la città, portando un grande ritorno turistico e, conseguentemente, economico. C'erano due strade - osserva -: cioè mettere dei semplici pannelli che illustrassero la storia dell'edificio o intervenire pesantemente. Adottando la prima soluzione avremmo risparmiato, ma i visitatori sarebbero entrati e usciti in un amen, per poi non tornarci più. Così,invece,abbiamo creato una struttura capace di attirare persone da fuori e di prestarsi per molteplici attività". Intanto, nei primi giorni di gennaio, inizieranno i lavori per la realizzazione del nuovo centro multimediale.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter