Quantcast

Cei (Pd S. Anna), appello al voto a sostegno di Giovannetti e Baccelli

Lido Cei, segretario del circolo Pd di Sant’Anna, fa un appello al voto per le elezioni regionali del prossimo 31 maggio, sostenendo i nomi della capolista, Ilaria Giovannetti, e di Stefano Baccelli. “Il prossimo 31 maggio saremo chiamati ad eleggere i componenti del consiglio regionale e, come in tutte le consultazioni elettorali, dobbiamo responsabilmente ottemperare al diritto-dovere che nasce dal fondamento della democrazia stessa: cioè recarci alle urne ed esprimere il nostro voto”, esordisce Cei. “Questa occasione peraltro – aggiunge – presenta delle novità importanti fortemente volute dal Partito Democratico in materia di sistema elettorale. Finalmente viene restituita a noi cittadini-elettori la possibilità di scegliere un uomo ed una donna tra una rosa di candidati presenti nella lista riferita al partito”.

“Questo sistema – prosegue – oltre a restituirci dignità politica ci pone di fronte a scelte particolarmente ponderate su profili che conoscano e sappiano bene interpretare le esigenze del territorio, visto che con la eliminazione delle Province, qualsiasi intervento verrà gestito o dalla amministrazione comunale o dalla Regione. Alla luce di questa novità e’ facilmente intuibile quanto sia necessaria una sinergia politica tra rappresentanti comunali e regionali. Il partito democratico attraverso un percorso statutariamente previsto, ha scelto di farsi rappresentare dalle migliori risorse umane resesi disponibili a competere in questa tornata elettorale ed in particolare si sottolinea l’indicazione del capolista”. “La scelta – aggiunge – è caduta su una giovane donna Ilaria Giovannetti che se eletta, porterà in consiglio regionale entusiasmo giovanile, voglia di apprendere e fare esperienza per il futuro e rinnovamento generazionale. Si ritaglia un notevole spazio anche il presidente della Provincia Stefano Baccelli che per autorevolezza, competenza e conoscenza della macchina amministrativa, potrà certamente rappresentare un punto di riferimento importante per il nostro territorio. Queste indicazioni non vogliono certamente sottovalutare gli altri candidati che si presentano tutti con caratteristiche personali e politiche di primo ordine. Non dobbiamo assolutamente perdere l’occasione per incidere direttamente sulle scelte del prossimo consiglio regionale recandoci alle urne, esprimere il nostro voto scegliendo la coppia di candidati uomo-donna per rafforzare, rinnovare e tornare protagonisti e trasmettendo un forte segnale di vicinanza al nostro segretario/premier che tra mille difficoltà sta portando il paese fuori dalla crisi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.