Mazzoni: “Lombardi e Forassiepi si congedano aumentando Tari di oltre 400mila euro”

Daniele Mazzoni, della lista Pietrasanta prima di tutto, attacca oggi (11 giugno) duramente la giunta Lombardi – Forassiepi, con una nota in cui evidenzia un imminente aumento della tassazione. “Lombardi e Forassiepi si congedano con gli ultimi regali – spiega – cioè un aumento della tassa sui rifiuti (Tari) comunale di poco più di 400 mila euro insieme a circa 2,230 milioni di euro di debiti fuori bilancio. Proprio mentre l’amministrazione uscente tentava di rassicurare la comunità in vista delle elezioni, e sperando che l’aumento passasse inosservata per via delle elezioni – spiega ancora Mazzoni, che in caso di vittoria di Mallegni sarà nominato Vice Sindaco ed assessore all’urbanistica – la giunta Lombardi-Forassiepi con una delibera di giunta adottata lo scorso 29 maggio, ha approvato nell’ultimo consiglio il piano finanziario 2015 relativo al contratto di servizio Erus in cui si prevede un aumento complessivo dei costi di circa 400 mila euro. Un aumento che provocherà un balzo medio nelle bollette dei residenti di circa l’8%”. In cinque anni – fa notare Mazzoni – la tassa sui rifiuti è aumentata di circa il 40%”.  Mazzoni chiude evidenziando ulteriori dettagli: “Nell’ultima sessione, la giunta ha approvato un’altra delibera, la 138, che lascia ai cittadini un debito fuori bilancio di 2,229 milioni di euro. Questa volta Lombardi non c’era – conclude– ma Forassiepi, che si è dissociato dalla stessa amministrazione di cui ha fatto parte, si”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.