Quantcast

Alternativa Civica: pochi taxi a Lucca, il Comune si muova

Pochi assisti in città, Alternativa Civica Lucca incalza l’amministrazione comunale sul nuovo bando e sulla annunciata revisione del regolamento delle ditte di noleggio con conducente. “Sono passati sette mesi, non un mese come annunciato, la lentezza di questa amministrazione si vede nel potere decisionale che non ha, parliamo di turismo, parliamo di una città che da molti anni aspira a diventare patrimonio dell’Unesco, una città che ha visto negli ultimi anni incrementare in maniera esponenziale il flusso turistico, ed in questo settore siamo rimasti a 25 taxi da quasi 40 anni”.

“Cosa succede – si legge in una nota di Alternativa Civica Lucca -, ci sono interessi da tutelare? Si vuole alimentare il servizio di noleggio con conducente? Un servizio che vive senza regole e controlli di alcun genere? In tutto il mondo si parla di incrementare la mobilità pubblica e di disincentivare la mobilità privata – si aggiunge -, questa amministrazione opera in senso contrario e molti sarebbero gli esempi da citare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.