Quantcast

Dall’immigrazione al no al referendum, Forza Italia Giovani in campo

Dal problema dell’immigrazione fino alla campagna per il no al referendum costituzionale. Di questi e tanti altri temi si è dibattito mercoledì scorso (21 settembre) nella nuova riunione del direttivo provinciale dei giovani di Forza Italia , ospite nel comitato comunale di Pietrasanta.

“Senza dubbio – spiega il loro rappresentante Matteo Scannerini – la questione principale è stata quella relativa al problema immigrazione. Il direttivo ha espresso all’unanimità massimo sostegno al sindaco Massimo Mallegni, nella sua battaglia per impedire l’arrivo in massa di migranti nel suo comune. L’inserimento di un cospicuo numero di immigrati all’interno di una realtà cittadina come Pietrasanta provocherebbe infatti – sostengono i giovani di Forza Italia – un mutamento degli equilibri sociali. Cosa che sta già avvenendo in comuni molto più grossi come Capannori e Lucca. La mancanza di impieghi concreti per queste persone portano allo svilupparsi di fenomeni come i parcheggiatore abusivo o il mendicare fuori dai negozi spesso in intere vie, disturbando l’attività dei commercianti”.
“La discussione – spiegano ancora i giovani di Fi in una nota – si è poi protratta sull’impegno che gli stessi giovani metteranno nella campagna per il no al referendum costituzionale. A breve comunicheremo iniziative al riguardo. Abbiamo di fronte una riforma pasticciata – si sostiene -, con parti poco chiare in ambito di competenze ed equilibrio di poteri. Per questo motivo faremo di tutto come giovani per fermare questa riforma pericolosa per il limpido e corretto funzionamento del nostro paese”.
Altro tema importante sono state le future elezioni amministrative: Forza Italia Giovani ha assicurato il proprio impegno sia in ambito organizzativo, sia “attraverso l’indicazione di propri candidati. Anche qui non mancheranno – si spiega – eventi organizzati dall’ala giovanile azzurra. Infine è stato deciso che la prossima riunione si terrà in un comune della piana per portare avanti l’idea del direttivo itinerante, fortemente voluta da questo nuovo corso, per venire incontro il più possibile a tutti i ragazzi che si vogliono mettere in gioco per fare del loro comune una realtà migliore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.