Quantcast

Concessioni idriche, Baccelli (Pd): “Ripristinare facoltà rateizzazione e monitorare applicazione regole”

“Con l’avvicinarsi delle scadenze per i pagamenti delle concessioni idriche occorre valutare gli effetti della delibera della giunta sui canoni e, più in generale, della legge regionale a un anno dalla sua approvazione”. I consiglieri regionali del Pd, Nicola Ciolini, Stefano Baccelli e Marco Niccolai, hanno deciso di proporre una mozione per porre alla giunta toscana una questione delicata, che riguarda l’attività di centinaia di aziende, specie nei distretti dove le lavorazioni presentano un maggiore fabbisogno idrico, come nei territori di Prato, Lucca e Pistoia.

“Si tratta di una questione complessa che deriva dal passaggio delle competenze dalle Province alla Regione – spiega Ciolini – I tempi per la definizione di una nuova normativa sono stati brevi e hanno risentito delle difficoltà finanziarie dell’ente regionale. Il risultato è stato un aumento dei canoni per le aziende e per i privati, che tra l’altro non è più possibile rateizzare”.
“Comprendiamo bene che siamo in una fase di incertezza del quadro normativo a seguito del superamento delle Province – aggiunge Baccelli, che è anche presidente della commissione ambiente e territorio – Ma sarà bene che il Consiglio regionale discuta al più presto dell’applicazione delle nuove regole sulle concessioni idriche e cerchi, insieme alla giunta, le soluzioni migliori per attenuare l’impatto sulle imprese”.
“La giunta regionale e gli uffici hanno fatto un lavoro molto articolato per subentrare nelle competenze provinciali e uniformare il quadro tariffario e le modalità di riscossione. – dichiara Niccolai – Dopo questo primo anno, è dunque opportuno avviare un monitoraggio sull’applicazione della nuova legge prendendo un impegno a rivedere gli aspetti che si sono rivelati problematici e, in tutti i casi, a ripristinare la possibilità di suddividere il pagamento in rate, come avveniva in diverse province”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.