LiberaLucca, due convegni poi si decide candidatura

LiberaLucca, ancora non si scioglie il nodo verso le amministrative. Si è tenuta oggi (4 marzo) una riunione nella sede della Encom 21, l’azienda di Mario Pardini, con il presidente emerito del Senato Marcello Pera e le personalità che gli sono vicine in questo percorso politico-civico. Tema dell’incontro un primo bilancio sue due convegni svolti alla Casa del Boia e, soprattutto, l’approccio alle prossime elezioni di primavera. L’intenzione, per ora, è quella di proseguire sulla strada dell’ascolto della cittadinanza su alcuni temi prioritari: dopo turismo e cultura, infatti, verranno organizzati altre due incontri pubblici, uno dedicato agli anziani con particolare attenzione a sanità, sicurezza e sociale ed uno dedicato ai giovani. Solo dopo si deciderà come comportarsi in occasione del voto. Se, cioè, presentare una propria lista civica con un candidato sindaco (la professoressa Donatella Buonriposi avrebbe sciolto le riserve per una possibile discesa in campo se non deciderà di concorrere direttamente il professor Pera) oppure confluire sulla candidatura di Remo Santini.

Molto, probabilmente, dipenderà anche dall’evolversi della situazione a livello nazionale: Pera e i suoi, infatti, fanno parte di quell’area di centro che non vorrebbe costruire progetti comuni con le fazioni più estreme, Lega Nord e Fratelli d’Italia per intendersi, e costruire una casa dei moderati. E Lucca, in questo senso, potrebbe essere un laboratorio, anche laddove dovesse dividere il fronte di centrodestra.
C’è poi da capire come verrà accolto l’appello al dialogo giunto oggi dal presidente del consiglio comunale Matteo Garzella (Leggi l’articolo), che ha detto di guardare a Buonvento e a LiberaLucca come possibili alleati della sua nuova esperienza politico-amministrativa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.