Civiche per Santini: “Sindaco e giunta malati di annuncite”

“Dopo cinque anni di immobilismo, l’amministrazione comunale si affanna ad annunciare quanti più interventi possibili, nel caso di un’eventuale riconferma del mandato. Parlare di quello che è stato fatto sino ad oggi, del resto, è molto più complesso”. Le liste civiche SìAmo Lucca e Lucca in Movimento, che sostengono la candidatura di Remo Santini a sindaco, evidenziano il proliferare di un atteggiamento definito “promessite” o “annuncite”.

“Ieri è stata convocata l’ennesima conferenza stampa sui lavori al Mercato del Carmine – affermano – opere che non sono state portate a termine in cinque anni di mandato, ma che si promette vagamente, ormai da mesi, verranno finite nel corso dei prossimi mesi. Lo stesso dicasi per il Museo della Città e per il Museo del Fumetto: la culla dei Comics & Games, la città capace di esprimere un tasso culturale di primo livello su scala nazionale, non è riuscita a fare aprire le porte di queste due fondamentali realtà, nell’arco di un intero mandato”.
Quanto al sottopasso di via Ingrillini “c’è voluta Striscia la Notizia – continuano le liste civiche – e l’intervento del candidato consigliere Domenico Passalacqua per svelare che le rampe non erano a prova di disabile”. E ancora la ex Manifattura Tabacchi: “Davvero inconsistente – concludono le liste – anche l’usuale cantilena per cui la giunta Tambellini avrebbe messo mano ad opere lasciate a sé stesse da anni. I fatti di cui ci si compiace nelle stanze di Palazzo Orsetti non si apprezzano, ad oggi. Più che affastellare promesse, forse, bisognerebbe rendere conto di ciò che non è stato fatto in cinque anni di mandato. Santini, invece, è stato chiaro: nel suo programma inserirà solo obiettivi realizzabili nel breve, medio e lungo periodo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.