Porcari, sfida a due per la poltrona di sindaco

Sono in due a contendersi la poltrona di sindaco a Porcari. Chi vincerà tra loro lo si saprà già nella notte tra domani (11 giugno) e lunedì 12. Non ci sarà infatti ballottaggio, visto che il Comune di Porcari conta una popolazione inferiore ai 15mila. Nondimeno la sfida sarà all’ultimo voto.
In campo ci sono Leonardo Fornaciari, candidato del centrosinistra sostenuto da una lista civica a cui fa riferimento anche il Pd, ViviAmo Porcari, e Riccardo Giannoni. Il candidato del centrodestra si presenta con la lista La Porcari che vogliamo, appoggiata anche dai partiti tradizionali dello schieramento.

Il voto Si voterà, come nel resto dei Comuni chiamati alle urne per il rinnovo di sindaco e consiglio comunale, dalle 7 alle 23 di domani. Sulla scheda elettorale compariranno i nomi dei due candidati sindaco e delle liste collegate. Si potrò votare tracciando una croce sul nome del sindaco o della lista e potranno essere espresse fino a due preferenze per il consiglio comunale: in caso di indicazione di due candidati dovrà essere applicato il principio dell’alternanza di genere e andrà cioè indicato il nome di un candidato consigliere uomo insieme a quello di un candidato donna.

Ecco di seguito le liste e i candidati.
VIVIAMO PORCARI: Franco Fanucchi, Roberta Menchetti, Simone Giannini, Fabrizia Rimanti, Lisa Baiocchi, Federico Del Grande, David Del Prete, Francesca De Toffol, Alessio Gigli, Eleonora Lamandini, Giampiero Marcucci, Pietro Ramacciotti.
LA PORCARI CHE VOGLIAMO: Piera Brunini, Massimo Della Nina, Stefano Del Prete, Paolo Di Giulio, Chiara Favilla, Angelica Fornaciari, Michela Franceschini, Franco Lippi, Michael Luongo, Barbara Pisani, Francesco Ricci, Simone Toschi.

Così nel 2012

Candidati Liste %
     
Alberto Baccini
Progetto per Porcari 74,79    
     
Stefano Picchi Da sempre per Porcari 25,21
     

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.