Porcari, inizia l’era Fornaciari con una giunta in rosa

Niente (o poco) di nuovo sul fronte di Porcari. Domani (28 giugno) alle 21, infatti, si insedia il consiglio comunale del comune della Piana, primo atto dell’era del sindaco Leonardo Fornaciari e della sua “Viviamo Porcari”, che ha vinto ma non stravinto le elezioni contro Riccardo Giannoni e “La Porcari che vogliamo”.
La serata di domani, oltre al giuramento e agli adempimenti burocratici, vedrà anche la presentazione della nuova giunta comunale scelta dal neosindaco e i cui nomi non ha voluto comunicare nemmeno ai fedelissimi della lista. Ma non si attendono grandi rivoluzioni. Visto anche l’esito del voto e delle preferenza, infatti, dovrebbe essere confermata per tre quarti (il quarto era lo stesso Fornaciari) la giunta uscente guidata da Alberto Baccini. Conferme dunque per Franco Fanucchi, Fabrizia Rimanti e Roberta Menchetti. Un giovane sarà il quarto nome nella squadra degli assessori ed il ballottaggio pare fra Lisa Baiocchi e David Del Prete. In caso la scelta cada sulla Baiocchi la giunta rispecchierà chiaramente l’esito del voto, ovvero un’amministrazione… in rosa. In Consiglio, infatti, sono state elette sette donne su 12. La componente maschile, comunque, aumenterà con le surroghe in Viviamo Porcari che porteranno all’entrata in Consiglio dei quattro uomini non eletti immediatamente. Gli altri consiglieri, come da tradizione nei piccoli comuni, dovrebbero comunque ricevere specifiche deleghe per affiancare l’operato di sindaci ed assessori.
Questa la composizione del consiglio comunale
VIVIAMO PORCARI: Franco Fanucchi, Roberta Menchetti, Fabrizia Rimanti, Lisa Baiocchi, David Del Prete, Francesca De Toffol, Eleonora Lamandini, Pietro Ramacciotti
LA PORCARI CHE VOGLIAMO: Riccardo Giannoni, Massimo Della Nina, Barbara Pisani, Chiara Favilla.

Enrico Pace

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.