Commissione urbanistica, Pierotti eletta presidente

Francesca Pierotti è la nuova presidente della commissione urbanistica. Il voto che ufficializza l’ex assessore alla guida dell’organo consiliare è arrivato oggi (16 ottobre) nella seconda seduta, dopo la fumata nera di 15 giorni fa causata dall’astensione di Lucio Pagliaro. Alla vicepresidenza è stato invece eletto Gabriele Olivati di Lucca Civica.

Fra i commissari Massimiliano Bindocci del Movimento Cinque Stelle, presente come capogruppo, come già dalle colonne di Lucca in Diretta (Leggi qui), ha chiesto di rendere trasparente il motivo del cambio di posizione nel voto da parte del consigliere Pd. A spiegare la scelta è stato lo stesso Pagliaro: “Come sindacalista dovresti saperlo bene – ha detto rivolgendosi a Bindocci – che a volte ci si siede a un tavolo e non ci si trova tutti d’accordo. Ma poi ha prevalso il bene della città e il fatto che siamo uniti dalla stessa missione, che è quella che ha portato all’elezione del sindaco Alessandro Tambellini”.
La commissione tornerà a riunirsi, tenute conto le esigenze lavorative del vicepresidente Olivati, indicativamente il giovedì alle 18,30. Presente ai lavori di commissione anche l’assessore all’urbanistica Serena Mammini che, dopo aver augurato ai consiglieri un buon lavoro, ha delineato gli obiettivi primari di questo secondo mandato. In primis, la redazione del piano operativo, strumento complementare al piano strutturale approvato dal consiglio comunale lo scorso 24 aprile e pubblicato sul Burt a giugno. “Il Comune di Lucca ha oggi uno piano pulito, chiaro, che ora va riempito di contenuti di dettaglio. Se oggi siete qua, tutti, consiglieri di maggioranza e di minoranza – ha osservato l’assessora – è perché ci unisce una grande passione per la città di Lucca. Il nostro lavoro sarà tanto più concreto e proficuo quanto più saremo in grado di affrontare le molte questioni che incontreremo con mentalità laica, libera da preconcetti ed etichette, nell’interesse della comunità che serviamo”. Tra le prime questioni, alcuni piani attuativi e una variante al regolamento urbanistico per l’area di pertinenza della cartiera Cardella. Dopo – verosimilmente a inizio 2018 – partirà, con la costituzione del coordinamento scientifico e tecnico, il lavoro per il piano operativo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.