Quantcast

Barsanti (Casapound): “Ora si chieda scusa alla Curva Ovest”

Sulle polemiche relative al comportamento dei tifosi di domenica scorsa interviene Fabio Barsanti, capogruppo di Casapound in consiglio comunale, che difende i tifosi ed attacca chi, a suo dire, avrebbe strumentalizzato la vicenda per fini politici.
“Ciò che è accaduto in questi giorni è vergognoso – dichiara il consigliere di CasaPound – e qualcuno dovrebbe chiedere scusa ai tifosi della Curva Ovest e alla città intera. Una vera e propria gogna mediatica, che ricorda il clima della campagna elettorale avvelenato dalla sinistra, è stata scatenata dai soliti noti. Si cerca di colpire sia l’immagine dei gruppi della curva, bersaglio sempre facile da attaccare, sia di una parte ben precisa della città, politicamente non affine ai signori del potere Pd. Una menzogna creata ad arte, che ha leso l’immagine di troppi lucchesi per farla passare senza conseguenze”.

“Ai tifosi – dice Barsanti – va il mio assoluto sostegno e la mia incondizionata solidarietà, perché l’entusiasmo che si sta riaccendendo al Porta Elisa, e che con la Carrarese ha toccato uno dei punti più alti in questa stagione, non deve essere rovinato dai professionisti della menzogna”.
“Sono molto contento della presa di distanza della società rossonera da chi non vuole bene alla città – conclude Barsanti – Attendiamo una rettifica anche da parte del sindaco e dell’assessore Marchini, sempre proni e pronti ad accodarsi al quotidiano di riferimento senza nemmeno conoscere i fatti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.