Quantcast

Le opposizioni: “Sicurezza, maggiornaza inadeguata”

“Con il consiglio comunale straordinario sull’emergenza sicurezza che abbiamo fatto convocare su nostra richiesta, siamo riusciti a mettere per l’ennesima volta in luce l’inadeguatezza della maggioranza di centrosinistra e dell’amministrazione Tambellini su un tema fondamentale per i cittadini, facendo venire alla luce anche una serie di contraddizioni. E tutte le nostre proposte, che andavano nella direzione di dare risposte concrete, sono state bocciate”. A parlare, in un documento congiunto, sono i partiti di centrodestra Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega, le liste civiche SìAmoLucca e Lucca in Movimento, CasaPound e Movimento 5 Stelle.

L’opposizione passa in rassegna i punti dell’ordine del giorno che non sono stati approvati per il voto contrario di Pd, Lucca Civica e Sinistra con Tambellini. “Sono state bocciate – spiegano le opposizioni – tutte le nostre proposte come l’introduzione del vigile di quartiere, la riapertura dei presìdi sul territorio di polizia municipale, la predisposizione di ordinanze anti-accattonaggio più severe in vigore tutto l’anno, lo smantellamento definitivo del campo nomadi in via delle Tagliate e la previsione di controlli più costanti all’interno dello stesso, motivati dal frequente recupero di refurtiva in occasione degli accessi delle vorze dell’ordine. Inoltre la maggioranza di centrosinistra ha bocciato il potenziamento dell’illuminazione pubblica nei paesi, nelle periferie e nelle frazioni, l’attivazione da parte del Comune di Lucca di polizza assicurativa in favore dei cittadini colpiti da furti in abitazione, l’attivazione di un progetto di volontari della sicurezza, attraverso la collaborazione con le associazioni dei pensionati – assicurati dal Comune – per controlli di fronte alle scuole in concomitanza con l’entrata e l’uscita degli alunni e in altri luoghi sensibili del territorio, la richiesta al prefetto di ricondurre al rispetto dei canoni fissati la presenza di migranti nel territorio del Comune, il potenziamento della polizia municipale così come previsto dal decreto Monniti e l’avvio di una sperimentazione per un servizio associato fra le polizie municipali di Lucca e quelle della Piana”.
“Purtroppo – concludono gli esponenti dell’opposizione – non siamo sorpresi da questo atteggiamento, che testimonia come l’amministrazione Tambellini e la coalizione che la sostiene non abbiano a cuore la sicurezza della città, dei quartieri e delle frazioni. Il centrosinistra si è limitato invece ad approvare un proprio ordine del giorno sul quale, pur avendolo noi giudicato blando e inadeguato, non abbiamo votato contro. Al contrario, come detto, non si è voluto far passare nemmeno uno dei provvedimenti ideati dalla minoranza per andare incontro alle esigenze dei lucchesi. Il sindaco e la maggioranza si sono trincerati dietro ai dati forniti dalla prefettura, ma il fatto che Lucca sia nella top ten delle peggiori città in tema di sicurezza rimane”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.