Piano del cibo, incontro di ‘Sinistra con’ all’Agorà

Una riflessione nella città, per rafforzare il rapporto tra produzione e consumo locale per un’alimentazione più sostenibile. E’ quanto propone l’associazione Sinistra con (nata dal progetto della lista di impegno civico di Sinistra con Tambellini), con un’iniziativa pubblica in programma martedì (12 dicembre), a partire dalle 17 nell’auditorium dell’Agorà.

Dopo i saluti del capogruppo di Sinistra con Tambellini, Daniele Bianucci, la discussione procederà con gli interventi del professor Massimo Rovai dell’università di Pisa, dei rappresentanti delle categorie (Cia, Coldiretti, Confcommercio e Confesecenti), col racconto di esperienze similari di altre città italiane, e con le considerazioni delle assessore di Lucca e di Capannori, Valentina Mercanti e Serena Frediani. Le conclusioni saranno della vicepresidente di Sinistra con, Giulia Albero
“L’amministrazione comunale nel suo programma 2017-2022, si è posta l’obiettivo di ricostruire il senso di appartenenza dei cittadini alla propria comunità attraverso la riscoperta dei valori della tradizione lucchese; in tal senso, il cibo è un tema importante sul quale lavorare – spiega Sinistra con – Riteniamo fondamentale, quindi, lo sviluppo di azioni politiche concrete per ricostruire e potenziare i legami tra i diversi soggetti che operano nel sistema agro-alimentare locale (produttori, dettaglianti, ristoratori, gdo, mense collettive, cittadini-consumatori, enti pubblici, ecc.) sulla base di una strategia chiara e condivisa. L’idea si ispira al Milan urban food policy pact: un patto internazionale sottoscritto in concomitanza di Expo 2015 a Milano e che impegna i sindaci di circa 160 città del mondo a lavorare per rendere sostenibili i sistemi alimentari, garantire cibo sano e accessibile a tutti, preservare la biodiversità, lottare contro lo spreco”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.