Quantcast

Elezioni, sindaco: “Nessun effetto su Comune”

E’ appena iniziato il 2018 ed è già partito il conto alla rovescia verso le elezioni del prossimo 4 marzo. Da domani, insomma, prenderà il via una campagna elettorale che è attesa ad alto livello di scontro fra le diverse formazioni politiche.

Nel mezzo la continuità amministrative dei diversi Comuni che, in un modo o nell’altro, verranno travolti dagli strascichi della campagna. Il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, rieletto per il secondo mandato nel 2017 dopo una guerra all’ultimo voto, si sente indenne da possibili fibrillazioni per il suo ruolo e per la sua giunta: “Io – dice il primo cittadino – devo essere garanzia per il governo della città. Questo è l’impegno preso dopo le elezioni vinte. Questa amministrazione ha questo obiettivo e, per farlo, ha saputo mettere insieme situazioni diverse e un arco di consenso che ha buoni fondamenti”. “Non credo – commenta – che le elezioni politiche scardineranno qualcosa. Il nostro obiettivo è quello di un consenso politico stabile. Fin qui ci siamo riusciti e credo che Lucca possa essere di esempio per il governo del paese. Noi di zuffe non ne cominciamo anche perché quando si hanno obblighi importanti come quelli del governo di una città non ce lo possiamo proprio permettere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.