Quantcast

Scuole, sopralluoghi delle commissioni negli istituti

Un tour negli istituti scolastici di tutto il Comune per rafforzare il legame tra le scuole e l’amministrazione e per compiere un’attenta ricognizione delle criticità e degli ambiti di miglioramento degli edifici e delle strutture in cui, tutti i giorni, gli studenti lucchesi svolgono le loro attività. Lo organizzano, in maniera congiunta le commissioni consiliari scuola e cultura e lavori pubblici del Consiglio comunale. I sopralluoghi e gli incontri negli istituti comprensivi prenderanno il via già in questo gennaio, per svilupparsi con la collaborazione delle direzioni didattiche e con la presenza anche degli assessori di riferimento, entro la fine dell’anno scolastico.

“Il nostro obiettivo è rafforzare il legame e la collaborazione con le scuole del territorio – spiegano Teresa Leone e Daniele Bianucci, presidenti delle due commissioni –. Per questo abbiamo intenzione di incontrare i dirigenti e i rappresentanti di docenti e genitori, per condividere direttamente da chi vive la scuola quali possano essere gli impegni da prendere insieme, affinché l’attività nei nostri istituti scolastici possa essere sempre più efficace. Lo facciamo ‘abbandonando il palazzo’ ed entrando direttamente negli istituti: questo nella convinzione che la partecipazione sia importantissima nell’attività di ascolto e monitoraggio che siamo chiamati a svolgere”.
Leone e Bianucci rispondono anche a Marco Martinelli, capogruppo di Forza Italia, che nei giorni scorsi aveva attaccato l’amministrazione comunale proprio sul tema dei sopralluoghi nelle scuole. “Al consigliere di opposizione proponiamo, per una volta, di lasciare da parte le inutili polemiche – attaccano Leone e Bianucci –. Gli incontri organizzati dalle commissioni, infatti, sono appuntamenti istituzionali, aperti alla partecipazione di tutti i consiglieri, compresi quelli della minoranza. Contiamo quindi nello spirito di collaborazione dell’opposizione: perché la contrapposizione politica fine a se stessa, quando si parla del futuro dei nostri ragazzi, è davvero incomprensibile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.