Baccelli e Marcucci: “Di Maio spieghi a Lucca il suo no ad assi”

“Speriamo che Di Maio domani nel suo tour racconti agli industriali lucchesi della carta che il M5S considera opere inutili gli assi viari ed il nuovo ponte sul Serchio, infrastrutture finanziate dai governi Renzi e Gentiloni e fortememente volute dal Pd. Già che c’è Di Maio potrà spiegare anche il motivo dell’opposizione forsennata dei 5 stelle in Parlamento al provvedimento che ha riformato le agevolazioni sui costi elettrici delle aziende energivore come il cartario, di cui si è occupata a lungo la nostra collega Raffaella Mariani”. Lo affermano gli esponenti dem Stefano Baccelli ed Andrea Marcucci.

“Ci auguriamo anche – concludono i due candidati in pectore per il parlamento – che Di Maio si renda conto dell’eccellenza rappresentata dalla Lucense una società frutto, sin dal 1984, anno della sua costituzione, del costante gioco di squadra tra enti locali e categorie produttive, e che ha avuto il costante sostegno della Regione Toscana”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.