M5S primo partito a Lucca: “Pronti a fare squadra” foto

Movimento Cinque Stelle, una responsabilità in più nella città di Lucca. I dati delle elezioni legislative, infatti, hanno restituito il movimento guidato da Luigi di Maio come primo per preferenze dei cittadini, davanti al Pd e alla Lega di Salvini. Un onore, certo, la possibilità di inviare in parlamento, dal proporzionale, due onorevoli e due senatori, ma anche la consapevolezza della necessità di strutturarsi di più e meglio sui territori, per far tramontare l’idea di un movimento liquido espressione solamente del web e delle scelte di Grillo e Casaleggio.

Consapevolezza di cui è pienamente cosciente il portavoce in consiglio comunale a Lucca, Massimiliano Bindocci: “Questo voto – dice – ci dà grandi responsabilità perché ci rimette al centro della discussione politica anche cittadina. Spero, nei prossimi mesi, di riuscire ad aggregare una squadra intorno a me che mi possa coadiuvare nel’attività consiliare. Non riesco, da solo, a seguire tutte le commissioni, cosa che mi permetterebbe e ci permetterebbe come movimento di essere più puntuali e preparati e precisi”.
Ma il messaggio non va solo ai simpatizzanti del movimento, ma anche all’attuale maggioranza consiliare: “Questo voto – dice Bindocci – ritengo che possa servire anche alla maggioranza che guida il Comune per riflettere nel proprio atteggiamento di totale chiusura nei confronti delle opposizioni. Bisognerebbe che la smettessero con le prove muscolari e con i sì a prescindere e questo permetterebbe anche un salto di qualità nel’attività amministrativa”.
“Il nostro obiettivo? – prosegue Bindocci – è quello di far crescere il movimento a Lucca. Ovviamente il nostro compito è anche quello di essere orecchio e occhio per il nazionale e per farlo occorre organizzare meglio meet up e gruppo di lavoro”.
A Roma, a rappresentare il movimento lucchese, ci sarà Gloria Vizzini: “Gloria – dice ancora Bindocci – ha un curriculum simile al mio. Da un iniziale scetticismo verso il movimento cinque stelle ad una candidatura arrivata a suon di voti con le parlamentarie. Si tratta di una insegnante che si era già occupata del sociale in passato e che si è resa disponibile a candidarsi. Non un’attivista fin qui in prima fila ma che adesso rappresenterà la nostra città sul territorio”.
Inevitabile chiedere un’opinione anche sulla formazione del futuro governo nazionale a chi si farà ‘orecchio’ dei parlamentari sul territorio: “Secondo me – conclude il portavoce – Di Maio dovrebbe essere investito dell’incarico di formare il governo, poi si vedrà se sarà possibile trovare una maggioranza in parlamento, specie se l’orizzonte deve essere quello dell’interesse sovrano del paese. Nonostante una legge elettorale fatta apposta per far perdere il movimento abbiamo vinto e superato anche la coalizione di sinistra. Adesso inizia il difficile, ma siamo pronti a fare la nostra parte”.
Intanto stasera (7 marzo) gli esponenti del Movimento Cinque Stelle hanno festeggiato l’ottimo risultato elettorale con un apericena al Mai Mai in via Dante Alighieri. L’occasione per congratularsi con la neo-onorevole Gloria Vizzini e iniziare un nuovo percorso politico anche in città.

La festa M5S al Mai Mai (di D. Bertuccelli)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.