Santini (SiAmo Lucca): “Frazioni nel degrado, serve cantoniere di paese”

“Che fine ha fatto il progetto del Comune sull’istituzione del cantoniere di paesi e quartieri? La periferia continua ad essere abbandonata dall’amministrazione Tambellini, e pensiamo che la nostra proposta, poi copiata dal centrosinistra di Lucca durante la campagna elettorale, debba essere varata al più presto. A meno che non si tratti dell’ennesima promessa di questa giunta, a cui siamo purtroppo tristemente abituati”. A chiederlo è la lista civica SìAmoLucca, che su questo tema ha presentato una raccomandazione anche nell’ultima consiglio comunale attraverso il capogruppo Remo Santini. Le cronache dei quotidiani cartacei e on line confermano che la situazione sul territorio è drammatica, e non solo per i crateri nell’asfalto.

“Per quello che ci riguarda, si doveva trattare di veri e propri team anti degrado composti da disoccupati da almeno un anno, della fascia di età tra 25 e 60 anni e con un compenso giornaliero – spiega SìAmoLucca – una sorta di cantonieri di paese con compiti allargati. All’epoca venimmo accusati di aver copiato  un’idea che era già stata lanciata da esponenti dell’attuale giunta, anche se ovviamente non era vero. Ma al di là di questo, e senza voler rivangare il passato, concentrandoci sull’oggi dobbiamo registrare il fatto che a nove mesi dall’insediamento dell’amministrazione, nulla si sta facendo per curare il degrado delle periferie (in particolare nelle frazioni e nei paesi oltre che nei quartieri), e dell’istituzione del servizio di cantoniere non c’è traccia”. La lista civica sottolinea che i cittadini continuano a lamentarsi, e che sul territorio si registra ancora una trascuratezza senza precedenti. “Non è certamente limitandosi a ricevere gli abitanti una o due volte alla settimana, molto spesso con scarsa partecipazione da parte della gente – conclude SìAmoLucca – che si risolvono i problemi. A noi continuano ad arrivare numerose segnalazioni di inefficienza su piccoli e grandi problemi. Basta con gli sterili bla bla, si passi dalle parole ai fatti e si proceda all’istituzione del cantoniere di paese. E non ci venga detto che non ci sono soldi. Le risorse si possono trovare, anche affidandosi a degli sponsor. Scatti finalmente l’ora della concretezza. Da parte nostra, mettiamo a disposizione la mail siamolucca@gmail.com e il numero telefonico 371-3548043 per le segnalazioni dei cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.