Lucca Crea, Comune: “Caredio sapeva di mancata conferma”

Rinnovo vertici Lucca Crea, interviene il Comune. Che sottolinea come avesse già deciso di non rinnovare l’incarico nel cda a Francesco Caredio e che sarebbe stato lo stesso presidente uscente a presentare ‘impropriamente’ la sua candidatura.

“In merito al rinnovo dei vertici della società Lucca Crea – si legge in una nota – l’amministrazione comunale precisa che Francesco Caredio ha appreso con largo anticipo attraverso il sindaco e l’assessore competente la volontà di non rinnovare ulteriormente il suo incarico e di procedere quindi a un avvicendamento. Caredio, amministratore di società partecipate del Comune di Lucca dall’anno 2000, è giunto alla presidenza di Lucca Comics & Games nell’anno 2008 ed è poi stato confermato dall’amministrazione Tambellini per ben due volte, nel 2013 e nel 2015, nonostante fosse stato nominato dall’amministrazione precedente. Questo chiaro orientamento è stato tuttavia ignorato da Caredio che ha ritenuto di presentare nuovamente la sua candidatura, offrendo spazio a ingerenze improprie e a un’inconsistente polemica politica”.
“L’amministrazione aggiunge inoltre che la preoccupazione del sindaco – conclude –  cui afferiscono in via esclusiva le nomine dei vertici delle partecipate, fin dalla fase iniziale del suo mandato è stata quella di assicurare alle società partecipate una dirigenza politica competente ed esperta, capace di rispondere alle esigenze diverse delle società stesse, garantendo un doveroso ricambio per evitare eccessive personalizzazioni dei ruoli. Questa volontà dell’amministrazione era chiara anche agli altri due membri del cda, Marco Terigi e Fabiana Bianchi, che infatti non hanno presentato candidature”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.