Quantcast

Parcheggi al S.Luca, SiAmo Lucca: “Li gestisca Metro”

Anche la lista civica SìAmoLucca scrive al difensore civico della Toscana, per segnalare quelle che ritiene gravi situazioni relative sia ai parcheggi riservati ai dipendenti dell’ospedale San Luca sia agli stalli a pagamento per i cittadini. La lettera sarà firmata dal presidente della lista civica, Remo Santini.

“Storicamente l’ospedale di Lucca, quando ubicato a Campo di Marte godeva di ampi parcheggi gratuiti e nella zona dell’ospedale nessun parcheggio era a pagamento – spiega Santini in un passaggio della lettera . La disponibilità così ampia di posti auto permetteva di soddisfare i bisogni sia dei cittadini che dei dipendenti Asl. Con la costruzione del nuovo ospedale di Lucca e la concessione di ogni servizio in appalto, tutti i parcheggi costruiti nell’area concessa per edificare l’ospedale sono stati privatizzati e vengono gestiti dal concessionario degli appalti. Il piccolo parcheggio gratuito realizzato dal Comune in prossimità dell’ospedale è sempre completo, dalle prime ore della mattina fino a sera, un’altra area di sosta la troviamo a 200/300 metri in prossimità del supermercato Coop, che dalla scorsa settimana ha chiuso e riservato ai propri clienti. Così la situazione è diventata insostenibile per tutti, per i lucchesi e per i dipendenti, più di quanto fosse prima”.
Continua la lettera di Santini: “L’Organizzazione mondiale della sanità ha individuato vari fattori necessari per la salute dei singoli e delle comunità, che vengono detti “determinanti di salute”. Fra questi uno dei più importanti è l’accessibilità ai servizi sanitari. Garantire un facile accesso universale ai servizi sanitari non significa solo fornire a tutti i servizi gratuitamente, ma significa anche garantire la facile ed equa accessibilità a tutti i cittadini, eliminando le diseguaglianze. Chiediamo al difensore civico di intervenire in difesa del diritto alla salute dei cittadini lucchesi sia nei confronti della Asl che del Comune”.
Non sarà contenuto nella lettera, invece, un commento più squisitamente politico del presidente di SìAmoLucca, che avanza anche una proposta. “Perché il sindaco Tambellini, che quando era all’opposizione avallò questa tassazione al cittadino sottoscrivendo l’accordo di programma del 20 dicembre 2005 – si domanda Santini -, non propone di prendere la concessione della sosta al San Luca con la partecipata Metro, in modo da riportare le tariffe ai reali costi? Lasciando più aree di parcheggio libero e altre a pagamento, del cui incasso però beneficerà la città e non il concessionario”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.