Barsanti (Cp): “Su vittime di violenza Comune una due pesi e due misure”

Due pesi e due misure. Questo pensa il consigliere Fabio Barsanti dell’atteggiamento del Comune nei confronti delle vittime di violenza, sia essa fisica o verbale. La riflessione dle consigliere comunale di Casapound nasce dal ricevimento in Comune nella giornata di oggi di Sheila Cardoso, la giovane brasiliana offesa con epiteti razzisti da una signora nelle vicinanze del sottopasso della stazione.

“Un episodio – dice Fabio Barsanti – quello della ragazza brasiliana che condanno e che tutta Casapound condanna. Mi chiedo però, come spesso faccio anche in consiglio comunale: ma per quelle donne che in questi mesi hanno subito violenze fisiche accertate perché il sindaco non ha ritenuto doverosa la convocazione a Palazzo Orsetti? Perché per la commessa strattonata fuori dalla sortita di San Frediano nessuno, nemmeno un consigliere comunale, si è espresso. Perché nel caso delle due donne prese a pugni a caso al volto non c’è stata nessuna parola di solidarietà? Penso alla giovane ragazza quindicenne che ha subito una tentata violenza sessuale da un somalo, che è poi stato arrestato. Ma anche in questo caso nessun cenno di vicinanza da parte della maggioranza e della giunta, nonostante il sottoscritto abbia portato la vicenda all’attenzione del sindaco e del Consiglio. Basta invece un insulto razzista, da provare perché finora non ci sono testimoni, per essere ricevuti a Palazzo Orsetti. Il messaggio è questo, a tutti coloro che sono pronti alla solidarietà quando rei sono gli italiani e non gli stranieri: basta con due pesi e due misure, basta con l’incrementare il clima di odio degli italiani verso gli stranieri, perché siete voi a produrlo quando non mettete i lucchesi sullo stesso piano dell’ultimo che arriva o di uno straniero”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.