Quantcast

Strambi (Prc): “Blocco studentesco non strumentalizzi quando successo al Classico”

L’incidente avvenuto al liceo classico non venga strumentalizzato dal Blocco studentesco. A dirlo è Giulio Strambi, segretario del partito della Rifondazione comunista. “Martedì alle 9,30 circa un vetro di una finestra del Liceo Classico di Lucca ha ceduto ferendo ad una mano lo studente che la stava aprendo e cadendo nel cortile sottostante con grave rischio per gli studenti presenti. La mattina dopo è stato trovato uno striscione di Blocco Studentesco formazione studentesca correlata a Casa Pound che recitava ‘scuola pericolosa’ ed inoltre era stato affisso anche del nastro rosso e bianco ad indicare la chiusura della scuola da parte del Blocco Studentesco. Ebbene, pur essendo grave il fatto della caduta del vetro e concordando sulla pericolosità di alcuni edifici scolastici come denunciato in più occasioni da noi di Rifondazione Comunista, troviamo che questa azione sia illegittima poiché estranea agli studenti del liceo classico”.

“Non è cosa nuova il fatto che le formazioni di estrema destra, che si riconoscono in idee incostituzionali – sostiene Strambi -, cavalchino l’onda dei problemi della città autoergendosi a paladini indesiderati di giustizia. Rifondazione Comunista chiede alle autorità competenti di fare luce sull’accaduto e perseguire gli autori di questo atto. Ribadiamo, infine, che noi sosterremo sempre gli studenti lucchesi nel richiedere scuole, laboratori, palestre e spazi sicuri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.