Lucca e Capannori, raccolte 3mila firme per il Monte Pisano

Sono state consegnate questa mattina (3 dicembre) le firme cartacee a favore del Monte Pisano, concorrente nel nono censimento dei Luoghi del Cuore del Fai. All’incontro hanno partecipato Fabiola Franchi, dell’associazione Amici della Certosa di Pisa’a Calci; Serena Frediani, assessore del Comune di Capannori e Fabio Barsanti, consigliere comunale di Lucca di Casapound.
“Anche grazie alle moltissime firme, sia cartacee che online, raccolte nei comuni di Lucca e della Piana – afferma in una nota Fabiola Marchi – ce la possiamo fare. Attualmente il Monte Pisano concorre per i primi posti della classifica, rientrando così in una posizione che consentirà di ottenere degli importanti finanziamenti per ripristinare la sicurezza idrogeologica di un vasto territorio devastato dall’incendio del 24 settembre”.

“La risposta dei lucchesi è stata esemplare – dichiarano Serena Frediani e Fabio Barsanti – e la sensibilità dimostrata ci ha reso orgogliosi di aver partecipato a questa mobilitazione per un territorio che è patrimonio di tutti. Dalla raccolta fuori dal Porta Elisa fino ai tanti moduli che sono stati fatti girare attraverso il passaparola, e con il coinvolgimento di associazioni, commercianti e semplici cittadini, Lucca e Capannori hanno dato un contributo importante per questa campagna ambientale ma anche sociale, con quasi 3000 firme cartacee. Anche il voto online si è dimostrato uno strumento efficace, grazie alle varie iniziative di sensibilizzazione portate avanti sui social”.
“Se, come ci auguriamo, il Monte Pisano riuscirà a vincere la sfida – conclude la nota – avremo raggiunto un importante risultato che sarà anche dimostrazione di come sia possibile lavorare in modo serio e trasversale per tutelare un bene comune. Adesso non rimane che incrociare le dita ed attendere l’esito definitivo, che sarà reso noto nel mese di febbraio.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.