Maniglia (Lega): “Carcere, va risolto il nodo organici”

“La carenza di organico della polizia penitenziaria nel carcere di Lucca” deve essere risolta. Non ha dubbi la segretaria della Lega di Lucca, Marcella Maniglia, commentando l’episodio avvenuto due giorni fa costato una prognosi di 25 giorni a cinque agenti che hanno dovuto fronteggiare l’aggressione di un detenuto straniero che ha poi dato fuoco al materasso nella cella. 

“Molti sono i problemi che si riversano sugli agenti di polizia penitenziaria – sottolinea Maniglia -: 60 milioni sono i detenuti sparsi in tutta Italia, di cui più della metà sono stranieri. La Lega sostiene da anni che i detenuti stranieri devono scontare la pena nel loro Paese ed essere pertanto espulsi senza possibilità di rientrare in Italia per delinquere. La situazione che si trascina a Lucca , vede da anni il personale di polizia penitenziaria sottorganico, senza mezzi idonei e senza adeguati fondi in una struttura penitenziaria adeguata. Altro importante problema è quello legato alla mancanza di istituti adeguati per i detenuti con problemi psichiatrici, che pertanto sono ospiti delle carceri con un settore loro dedicato, affinché non vengano a contatto con gli altri, perché ciò porterebbe al caos totale. Gli eventi critici violenti ormai sono quotidiani e ricadono,  oltre che sugli stessi detenuti, anche e soprattutto sulle donne e sugli uomini in divisa della polizia penitenziaria, che sono di fatto eroi silenziosi a cui va la nostra stima e il nostro ringraziamento. È inammissibile che il personale della Polizia Penitenziaria debba subire quotidianamente aggressioni e denunciare incidenti, senza avere la possibilità di difendersi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.