Maniglia: “Caserma dei pompieri, situazione assurda”

“Da soccorritori passare a soccorsi”. E’, secondo Marcella Maniglia, segretaria della Lega di Lucca, il paradosso che sono costretti a vivere i vigili del fuoco di Lucca, la cui caserma continua a dare problemi. Maniglia, dopo il crollo di parte di un solaio di una camerata avvvenuto ieri (9 gennaio), passa all’attacco della Provincia, che ha la proprietà dell’immobile. Secondo Maniglia si tratta “ancora di un caso di grave incuria da parte della Provincia di Lucca in fatto di sicurezza. Dopo lo scempio degli istituti scolastici, ridotti nei container stile terremotati – afferma -, questa volta i danni sono a carico del Comando dei vigili del fuoco che, per assurdo, da soccorritori sono diventati necessitanti di soccorsi. Ieri si è staccato un pezzo di soffitto e, per fortuna, la tragedia è stata evitata”.

“Quanto devono ancora aspettare per l’inizio dei lavori? – chiede il segretario della Lega di Lucca -. Il presidente della Provincia, nonché sindaco uscente del comune di Capannori, Luca Menesini, si è recato più volte nella caserma dei pompieri, promettendo aiuto e contributi economici per far partire i lavori, anche di recente è passato a rassicurarli che i fondi sono stati stanziati e che i lavori tra qualche mese inizieranno. Peccato che tra qualche mese il presidente della provincia andrà al voto e sarebbe stato più professionale, oltre che necessario, far partire i lavori per la messa in sicurezza della caserma dei vigili del fuoco di proprietà della Provincia, un anno fa e non a ridosso delle elezioni. Peccato anche per la condizione in cui vivono i vigili del fuoco, con camerate fatiscenti nelle quali non possono dormire e, notizia avuta in maniera riservata da un vigile del fuoco stanco di lavorare così, costretti a fare la doccia con l’elmetto per evitare di rimanerci secchi a causa del soffitto che crolla a pezzi. Presidente Menesini, tra una cerimonia e un’altra, al di là del colore politico, li aiutiamo i nostri amici vigili del fuoco?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.