Vizzini (M5S): ‘Navigator fondamentali, Grieco pensi ai precari dei centri per l’impiego’

La parlamentare lucchese del M5S Gloria Vizzini interviene a sostegno dei navigator e del vicepremier Di Maio dopo le dichiarazioni dell’assessore regionale alla formazione e lavoro, Cristina Grieco, ascoltata ieri (6 marzo) in audizione durante la seduta congiunta delle commissioni lavoro e affari sociali della Camera. “Sono profondamente amareggiata per le dichiarazioni dell’assessora Grieco che ha pensato bene di attaccare il vicepremier Di Maio sul tema dei navigator – dice Vizzini – accusandolo di voler introdurre ‘migliaia di precari contrattualizzati in modo massivo e frettoloso’. Evidentemente Grieco dimentica, o finge di dimenticare, che nei centri per l’impiego toscani lavorano da anni i 500 precari storici che la Regione gestisce in appalto tramite l’Ati. Tutti lavoratori che dipendono dalle cooperative sociali e che vengono pagati con le risorse Fse tramite gare d’appalto che non danno nessuna certezza per il futuro”.

La portavoce toscana del M5S alla Camera dei deputati e membro della commissione lavoro continua: “Eppure la Regione anziché pensare a stabilizzare questi lavoratori ha deciso di sottrarre la gestione delle gare alle Province per gestirle in proprio. Se volesse davvero rafforzare i servizi con assunzioni stabili, come dice, l’assessora Grieco avrebbe già provveduto a farlo con i dipendenti dell’Ati. Tra l’altro, Grieco sa benissimo che i 6mila navigator assunti a livello centrale per sopperire inizialmente alle carenze dei centri per l’impiego, saranno poi assorbiti con concorso a livello regionale. All’esaurimento dei concorsi le Regioni avranno poi altri soldi per assumere i navigator. Le sue sono soltanto polemiche strumentali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.