Panchieri: “Pd cresce in centro, si torni a parlare a periferie”

L’analisi del voto all’europee in centro storico. A farla è il segretario del Pd del centro storico Roberto Panchieri.
“Certamente la cosa che balza più agli occhi della giornata elettorale del 26 maggio scorso – dice – è la differenza abissale tra voto alle europee e voto amministrativo: il grande balzo della Lega nel primo caso e lo straordinario successo del centrosinistra nel secondo. Se osserviamo e disaggregriamo i dati a livello del centro storico, vediamo emergere indicazioni molto interessanti. Prendo in considerazione il voto delle europee. Nei 9 seggi elettorali il Pd raggiunge il 33% dei consensi, la Lega circa il 25%, Forza Italia circa il 6%. i 5 Stelle circa il 10%. Il centrosinistra supera complessivamente il 50%, Casa Pound non arriva all’1%, Forza Nuova non è pervenuta. Il Pd avanza di 8 punti rispetto all’anno scorso, la Lega di circa 5, i 5Stelle e Forza Italia praticamente dimezzano i loro consensi. Interessante notare che solo Pd e Lega aumentano non solo in termini percentuali ma anche in termini assoluti nonostante il numero inferiore di votanti”.

“Ma, a mio avviso, è interessante notare – dice ancora Panchieri – che parte consistente della crescita della Lega è dovuto all’apporto di elettori che l’anno scorso hanno votato Casapound. Si potrebbe dire che la destra estrema si è data molto da fare per il re di Prussia. Naturalmente quanto scritto riguarda il centro storico. Dal dato comunale emerge che il Pd, il centrosinistra in generale e l’amministrazione Comunale devono immediatamente riprendere il rapporto con le periferie, soprattutto quelle più estreme del territorio, ascoltare le persone, selezionare gli argomenti, predisporre soluzioni in modo sincero e programmato, ma farlo subito. Questo non perché i gruppi consiliari dell’opposizione chiedono, in modo del tutto stupefacente, le dimissioni del sindaco, ma perché così è giusto fare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.