Vandali al San Luca, Marchetti chiede interventi urgenti

Vandali all’ospedale San Luca, il consigliere regionale Maurizio Marchetti chiede alla Regione un intervento urgente.
“Misure urgenti di controllo, anche di carattere straordinario, per garantire la massima sicurezza presso tutti gli ambienti dell’ospedale San Luca di Lucca al fine di arginare e contrastare il ripetersi di atti vandalici all’interno della struttura”. Marchetti chiederle l’intervento attraverso un’interrogazione alla giunta regionale.

“Passi una volta, passi due: ma poi, se le telecamere come è evidente non sono sufficienti, allora bisogna intervenire. E mi imbarazza – osserva Marchetti – leggere che l’assessore regionale osserva il fenomeno con lo stesso sbigottimento di un cittadino qualsiasi. Lei governa, dunque agisca. Come? Con ogni strumento, anche a carattere straordinario, si renda necessario per individuare il o i responsabili ma soprattutto per garantire sicurezza a chi lavora in ospedale, ai pazienti e ai loro familiari. La situazione è inquietante”.
Nella premessa dell’interrogazione il capogruppo di Forza Italia riassume i contorni della vicenda ripercorrendo gli episodi: “L’ospedale San Luca di Lucca – scrive – è stato nelle ultime settimane teatro di ripetuti atti di vandalismo, tra cui: 23 maggio lo smontaggio lavandini nei bagni al piano terra, con conseguente allagamento; tentativo di scardinamento porte; 25 maggio ancora smontaggio lavandini nei bagni dei tre piani dell’ospedale, con conseguente allagamento; 27 maggio apertura rubinetti di uno dei servizi igienici al primo piano (percorso blu)… A quanto si evince dagli organi di stampa – evidenzia Marchetti – le telecamere di sorveglianza non fornirebbero agli investigatori elementi utili a individuare il o i responsabili”. Ecco perché l’esponente di Forza Italia mette nero su bianco di ritenere “indispensabile garantire con ogni strumento, anche di carattere straordinario, la massima sicurezza in ambiente ospedaliero che per sua natura, oltre agli operatori sanitari e ai familiari dei pazienti, accoglie malati in condizione di minorata difesa dovuta alle patologie per le quali si trovano ricoverati”.
Richiesta secca alla giunta regionale: “Quali misure urgenti di controllo, anche di carattere straordinario, intendono attuare per garantire la massima sicurezza presso tutti gli ambienti dell’ospedale San Luca di Lucca al fine di arginare e contrastare il ripetersi di atti vandalici all’interno della struttura”. La risposta è attesa in forma scritta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.