Ciclabile Francigena, i dubbi di Cantini (Lucca Civica) foto

Pista ciclabile della Francigena, i dubbi del capogruppo di Lucca Civica, Claudio Cantini. Il consigliere lucchese torna a parlare della pista ciclabile che unisce i comuni di Capannori e di Lucca, in corso di realizzazione dall’amministrazione di Capannori, capofila del progetto.

“Dopo aver letto le ultime dichiarazioni degli amministratori di Capannori – spiega – occorre precisare alcuni aspetti: i lavori sul tratto lucchese della ciclabile, in via Romana Vecchia e via dei Paladini ad Antraccoli, sono ripartiti grazie alle continue e molteplici richieste da parte dell’amministrazione comunale di Lucca, ma oltre all’asfaltatura, con una segnaletica che lascia a dir poco a desiderare (basta vedere le foto), per il resto siamo di nuovo fermi. La pista è fruibile solo nelle ore diurne, visto che non è illuminata, quindi la sera è impraticabile, data anche la strettezza della strada e la contiguità della pista in molti tratti che la rendono molto pericolosa senza illuminazione. Di questa infatti, purtroppo, ad oggi non abbiamo notizia: l’ex assessore ai lavori pubblici di Capannori, Bandoni, nell’assemblea pubblica di Antraccoli del 26 aprile scorso, aveva affermato che entro 10 giorni sarebbe partita la gara. La gara non è partita e non se ne ha alcuna traccia; circolano anche voci che il progetto per l’illuminazione non corrisponda a quello originale previsto, tanto che il Comune di Lucca ha dovuto chiedere chiarimenti e integrazioni non ancora arrivati. C’è poi l’aspetto della sicurezza stradale: il Codice della strada dice chiaramente che i tratti di pista ciclabile che corrono lungo le fosse devono essere messe in sicurezza. Attualmente questo intervento non è stato fatto e non si sa se e quando verrà eseguito ancorché necessario per la pericolosità di alcuni tratti. Occorre aspettare che succeda qualcosa?”.
“Anche l’amministrazione comunale lucchese – conclude Cantini – avrebbe forse potuto fare di più, magari pressando maggiormente nel periodo di sospensione affinché venissero ripresi prima i lavori e fossero fatte le modifiche opportune. È comunque doveroso che continui a fare la sua parte, vigilando meglio sull’esecuzione dei lavori (anche se non di sua stretta competenza) e soprattutto provvedendo, oltre alle problematiche che sono già state risolte, a soddisfare velocemente le altre richieste legittime fatte nel corso delle varie assemblee svolte. A proposito di questo, sappiamo che il nostro Comune ha acquisito il terreno e sta lavorando per realizzare il parcheggio alla Scuola primaria di Antraccoli; occorre però che per l’inizio dell’anno scolastico sia reso almeno fruibile, data la assoluta necessità dell’intervento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.