Disabili, Marchetti (FI): “La Regione copra i costi del rinnovo patente agli esenti da ticket”

Il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale, Maurizio Marchetti, ha presentato una mozione in difesa dei disabili che, nonostante siano: “Esenti totali da ticket devono pagarsi la visita della Commissione medica locale per ogni rinnovo patente. E’ un’esosa tassa sull’autonomia – incalza Marchetti -. Anche se la visita collegiale non è compresa dal ministero nei Livelli essenziali di assistenza, la Regione copra i costi con fondo apposito, in via diretta o per rimborso”.

“La segnalazione – racconta il Capogruppo azzurro – mi è arrivata da un signore che risiede nel territorio della Asl sud est. E’ disabile totale, non stabilizzato e soggetto ad aggravamento. Per questo motivo è soggetto a rivalutazioni frequenti per la sua abilitazione alla guida e per l’adeguamento del suo veicolo da parte della Commissione medica locale. E ogni volta deve pagare la prestazione. Lui non se ne spiegava il motivo, io invece sì: la visita collegiale non è infatti inserita nella griglia ministeriale dei Livelli essenziali di assistenza (Lea) e ciò la colloca a totale carico del cittadino. Il fatto però che il ministero non inserisca la prestazione tra quelle essenziali, non vieta alla Regione di essere ‘umana’ ed erogarla lei coprendone le spese in via diretta o per rimborso anche con apposito fondo dedicato, se del caso. Questo sì che sarebbe un comportamento samaritano. Mica per tutti eh – continua Marchetti -, lo chiedo per i disabili esenti totali da ticket, che sono asseveratamente persone in condizione di massima debolezza. Mi stomaca il fatto che si chieda loro un obolo sulla loro stessa fragilità, una sorta di tassa su un’autonomia che per molti di loro è ogni giorno più difficile. Giusto oggi vedo che la Regione pensa a un bonus bici da 150 euro per chi acquista una due ruote pieghevole da portare in treno. Io ho altre priorità”.
Ecco quindi la mozione in cui Marchetti, richiamata la questione, impegna la Giunta toscana: “A prevedere, da parte del Sistema sanitario regionale, misure di copertura, alla fonte o per rimborso, dei costi della prestazione extraLea, relativi alla visita della Commissione medica locale per le persone disabili titolari di esenzione totale dal ticket sanitario, onde risparmiare loro quella che pare un’esosa ‘tassa sull’autonomia’”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.