Sicurezza, Montemagni attacca: “Vescovo non faccia politica”

Il vescovo Paolo Giulietti aderisce all’appello di Libera e dice no al decreto sicurezza ed è subito polemica. A farsi avanti con un primo attacco è la consigliera regionale della Lega, Elisa Montemagni, che ne ha del resto anche per il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini. 

“E’ arrivato da poco, ma subito il nuovo vescovo di Lucca Paolo Giulietti si toglie l’abito talare ed indossa quello di un Tambellini qualsiasi – attacca Elisa Montemagni -. Esprimo, per l’ennesima volta il mio rammarico ed un forte disappunto verso questa Chiesa, fortunatamente solo una parte di essa, che pensa quotidianamente a fare bassa politica e non alla cura delle anime dei fedeli”. “Tra l’altro, a Lucca i fedeli paiono un po’ scarseggiare, visto che i luoghi di culto sono spesso semivuoti – chiosa la consigliera – mentre le piazze con la presenza del Ministro Salvini, anche in piena estate, sono sempre pienissime”. “Tra l’altro – conclude montemagni – invito il responsabile della Diocesi lucchese a leggere attentamente i diciotto articoli del Decreto, prima di emettere giudizi così trancianti su un documento che vuole garantire maggiore sicurezza e quindi più serenità ai cittadini, anche quelli residenti a Lucca e provincia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.