Quantcast

Via alla Summer School di Renzi: “Si guarda al futuro”

Tutto confermato, al via domani (21 agosto) alle 18,30 la summer school Meritare l’Italia ideata dall’ex premier e senatore Matteo Renzi. Protagonisti della 4 giorni, fino a sabato prossimo, 224 ragazzi provenienti da tutta Italia.

“E’ tutto pronto, saranno 4 giorni dedicati ai ragazzi, alla loro formazione, alla loro crescita, al loro arricchimento”, spiega Elena Bonetti membro Comitati di Azione civile, 45 anni, docente universitaria di analisi matematica e nel 2017 parte della seconda segreteria Renzi dopo le primarie 2017. “La crisi in corso sarà lontana da questa iniziativa, si parlerà infatti di intelligenza artificiale, di filosofia, di futuro, non quindi ed esclusivamente di politica”, continua la professoressa Bonetti. “Siamo stati molto contenti della risposta dei giovani – spiega – oltre mille richieste di partecipazione da tutto il Paese”. Molti i toscani, 5-6 i ragazzi provenienti dalla Lucca e dalla Garfagnana.
Sarà costante la presenza dell’ex premier che passerà, secondo il programma, che ancora è riservato, tutte le giornate con i ragazzi. “Sì, alloggeranno al Ciocco, il senatore Renzi insieme a tutti i ragazzi passerà qui tutti e 4 i giorni”, risponde Elena Bonetti.
Banditi i cellulari durante i lavori, questa la regola voluta da Renzi per favorire uno scambio diretto con tutti i partecipanti, e anche i giornalisti; l’incontro si svolgerà infatti a porte chiuse. Nessuna risposta al momento anche sul fronte degli ospiti, “diffonderemo qualche comunicato nei prossimi giorni e anche il programma ufficiale”, si limita a dire Elena Bonetti.
Assente per le quattro giornate il simbolo del Partito Democratico. Nuovo laboratorio di idee del partito o preludio a una nuova giovanile renziana? L’ex premier al momento non ha annunciato strappi, ma la svolta potrebbe essere dietro l’angolo.

Matteo Petri

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.