Quantcast

Imt, Casini sottosegretario ai beni culturali

C’è anche un po’ di Lucca nel governo Conte bis. Lorenzo Casini, docente della scuola Imt Alti studi di Lucca,  professore ordinario di diritto amministrativo, che era già stato consigliere giuridico del ministro di beni culturali e turismo Dario Franceschini e tra gli autori della riforma del sistema museale che ha aperto ai direttori stranieri, è stato nominato sottosegretario dall’esponente dem tornato allo stesso dicastero. 

Casini, 44 anni, dal 2002 al 2015 ha insegnato diritto amministrativo, diritto urbanistico e diritto dei beni culturali nella Università di Roma Sapienza, dove è stato professore associato dal 2012 al 2015 e ricercatore dal 2006 al 2012. Dal gennaio 2008 al giugno 2009 è stato research fellow all’Institute for international law and justice della New York University (Nyu) school of law, nell’ambito del global administrative law project. Nel 2013 è stato hauser global research fellow e Mauro Cappelletti global fellow in comparative Law, sempre alla Nyu. Dall’aprile 2014 al maggio 2018 è stato consigliere giuridico del ministro dei beni e della attività culturali e del turismo. Dal 2009 al 2014 è stato assistente di studio del giudice Sabino Cassese, alla Corte costituzionale della Repubblica italiana.
Nel dicembre del 2015 è stato chiamato a ricoprire la cattedra di diritto amministrativo per la tutela del patrimonio culturale bandita dalla scuola Imt Alti Studi ed intitolata alla memoria di Carlo Ludovico Ragghianti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.