Fratelli d’Italia: “Sì ai presepi nelle scuole”

Puntuale come le festività torna la polemica sui presepi nelle scuole. A rinfocolarla il dipartimento regionale toscano scuola di Fratelli d’Italia.
“Ci stiamo avvicinando al Natale – si legge nella nota – Purtroppo tanti dirigenti o insegnanti negano la realizzazione del presepe o delle recite sulla storia di Gesù bambino nelle scuole. Si tratta di gesti incomprensibili, considerato che questo rifiuto viene proprio da chi dovrebbe promuovere la cultura italiana, il dialogo e l’integrazione”.

“Le tradizioni cristiane infatti – spiegano da Fdio – oltre ad avere un significato religioso importante per i credenti, hanno anche un valore culturale, poiché il cristianesimo è parte integrante della nostra cultura e della storia del popolo italiano e della civiltà europea. Mostrare a scuola le manifestazioni e i simboli del cristianesimo non significa offendere nessuno. Festeggiare il Natale a Scuola, significa favorire l’integrazione dei bambini stranieri, appartenenti ad altre religioni, chiamati a conoscere e rispettare il patrimonio storico-culturale della nazione che li ospita”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.