Ceccarelli: “Bus, non accetteremo altri disagi”

L'assessore regionale: "La situazione è diventata insostenibile per gli utenti"

L’odissea è quasi sempre la stessa, ormai ogni mattina: autobus che non passano e studenti lasciati a piedi. Siamo in Versilia, dove piovono le proteste. Tanto che ad intervenire è stato lo stesso assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli.

“Abbiamo richiamato l’azienda e credo sia necessario che intervenga subito e che prenda provvedimenti per evitare che episodi di questo tipo possano nuovamente ripetersi”, così l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli ha commentato le ripetute segnalazioni arrivate all’assessorato dagli utenti della Toscana del nord, ed in particolare in Versilia, dove sono stati denunciati episodi di gravi disservizi, di autobus attesi ma mai transitati, di studenti lasciti a lasciati per strada.

“Queste segnalazioni raccontano una situazione inaccettabile – ha detto Ceccarelli – la Regione Toscana investe ogni anno risorse importanti per garantire, grazie al contratto in essere con gli attuali gestori, un servizio di trasporto pubblico su gomma che dovrebbe migliorare anziché andare peggio. Abbiamo chiesto all’azienda una spiegazione su quanto accaduto e ci aspettiamo misure adeguate alla soluzione dei problemi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.