Quantcast

Barsanti: “Piano operativo sia occasione per un confronto sul futuro della città”

Per il consigliere di Casapound finora non si è approfondito abbastanza

Il Piano operativo rappresenta l’ultima occasione di questa amministrazione per dimostrare di avere un minimo di visione d’insieme della città”. Così Fabio Barsanti, esponente di CasaPound, all’indomani dell’avvio del procedimento per l’adozione del Piano operativo varato ieri (17 dicembre) dal Consiglio comunale.

“Il procedimento prende avvio senza aver finora approfondito molto – prosegue Barsanti – se non i contributi di cittadini, categorie ed associazioni. L’iter che avremo di fronte sarà l’occasione per discutere di temi centrali per la città come il recupero dei contenitori, le soluzioni alla viabilità e la connessione con le frazioni. Tutti argomenti che, a metà dell’attuale mandato e dopo sette anni e mezzo dall’insediamento di Tambellini a Palazzo Orsetti, non hanno avuto alcun scatto in avanti; per questo ho votato contro: perché tra Piano strutturale, ritardi e dipartite l’avvio non è dei migliori. Che adesso abbia finalmente inizio una fase di confronto concreto sul futuro della città”.

Dal consigliere di opposizione un commento anche sull’addio di Francesca Pierotti, divenuta nuova direttrice di Confesercenti: “La notizia della dipartita del presidente della Commissione urbanistica proprio nel giorno in cui si avvia il procedimento per il Piano operativo – dichiara Barsanti – la dice lunga su come l’amministrazione parta con il piede sbagliato nei confronti dello strumento di pianificazione più importante per la città. Una notizia che mi ha lasciato molto perplesso, sia sull’opportunità di interrompere la guida di questa importante commissione, ma anche su quella di veder giungere al vertice di un’associazione di categoria di esercenti un ex assessore della prima giunta Tambellini e attuale consigliere. Un ruolo che troverà la Pierotti confrontarsi con quella che, fino ad oggi, è stata la sua maggioranza. Se non è imbarazzante poco ci manca”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.