Palp Lucca: “La vera piaga è l’emergenza abitativa”

Suscita reazioni l'episodio di Altopascio dove un 41enne ha tentato il suicidio dandosi fuoco dopo aver avuto lo sfratto

Un gesto disperato di un singolo che denuncia un problema più grande, quello dell’emergenza abitativa. Lo ritiene Palp Lucca commentando l’episodio avvenuto stamani (13 gennaio) ad Altopascio dove un 41enne si è dato fuoco dopo che gli era stato notificato lo sfratto esecutivo.

“Crediamo sia assolutamente ingiusto e inaccettabile che un diritto fondamentale, come quello all’abitazione, sia secondario alla priorità e non trattato come un bene vitale – scrivono da Palp Lucca -. All’inizio del 2020 molti, troppi vivono ancora in una condizione di precarietà abitativa La disoccupazione, il lavoro sottopagato, lo smantellamento progressivo dei servizi e delle tutele pubbliche sono le cause sociali di gesti come quello di stamane”.

“I dati fotografano un’emergenza abitativa spaventosa – aggiungono – 49290 immobili sgomberati per morosità a livello nazionale, mentre in Toscana, Lucca si colloca al quarto posto per numero di sfratti. Al primo posto Firenze, dove trovare una locazione a prezzi accessibili, sta diventando sempre più difficile anche a causa della massiccia speculazione sugli affitti a uso turistico, con la conseguente marginalizzazione sociale delle fasce di popolazione più deboli e ricattabili”.

“Potere al Popolo – si conclude – considera il diritto all’abitazione come un bene primario, che un diritto fondamentale come quello all’abitazione sia secondario alla proprietà; crediamo che sia necessarie maggiori risorse per il diritto all’abitare e la riqualificazione delle case popolari così come un calmiere sui prezzi di locazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.